Quantcast

Storytelling Digitale. Le nuove produzione 4.0 – Il nuovo libro di Simone Arcagni al Festival di Venezia

Più informazioni su

    STORYTELLING DIGITALE 

    Le nuove produzioni 4.0

    di 

    SIMONE ARCAGNI

    Postfazione di Derrick de Kerckhove e Maria Pia Rossignaud

    (Edito da Luiss University Press)

    Curatori del libro Manuela Cacciamani,

    Paolo Morawski e Carlo Rodomonti

    Le nuove produzioni 4.0 approdano alla 78^ edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con la presentazione del nuovo libro di Simone Arcagni con il contributo e la collaborazione di Rai Cinema, Rai Ufficio Studi e Anica

    SAVE THE DATE

    DOMENICA 5 SETTEMBRE – Spazio Italian Pavilion

    Ore 16.00 – Presentazione del libro 

    Storytelling Digitale. Le nuove produzioni 4.0

    Ne discutono con l’autore Simone Arcagni

    Francesco Rutelli, Presidente Anica

    Paolo Del Brocco, Amministratore Delegato Rai Cinema

    Manuela Cacciamani, Founder One More Pictures

    Claudia Mazzola, Direttrice Rai Ufficio Studi

    Vincenzo Piscopo, Studios Director – Ciaopeople

    Carlo Rodomonti, Responsabile Marketing strategico e digital Rai Cinema#

    Con la partecipazione di Fru dei The Jackal

    Le piattaforme video non rappresentano soltanto un business di straordinario successo, ma anche una nuova generazione di “narratori di storie” che stanno imponendo nuove regole di narrazione, destinati a influenzare l’industria audiovisiva e a investire con i loro immaginari l’intera società. Esiste una galassia di produzioni audiovisive che non sono più riconducibili ai modelli cinematografici e televisivi. Nuovi generi, nuove tecnologie, nuove piattaforme, nuovi sistemi produttivi e distributivi, nuovi pubblici. In una parola nuovi storytelling, profondamente legati al mondo digitale. Chi li produce? Chi li fruisce? Dove si vedono? Questo libro vuole offrire una mappa aggiornata di questa galassia fatta di webserie, idocs, contenuti transmediali, storytelling interattivi, videomapping, realtà virtuale, realtà aumentata e molto altro ancora. Si tratta di una mappatura attenta e aggiornata che muove dal panorama internazionale per poi soffermarsi anche su quello italiano.

     

    BIO SIMONE ARCAGNI:

    Simone Arcagni è professore all’Università di Palermo. Studioso, consulente, curatore e divulgatore di nuovi media e nuove tecnologie. Collabora con «Nòva-Il Sole24Ore», «Repubblica», «FilmTV», «Tascabile», «Segnocinema», «Che Fare», «Impactscool Magazine» e altre riviste e giornali; è inoltre autore di Digital World, trasmissione di Rai Scuola. Tiene un blog sul sito «Nòva100». Ha fondato e dirige la rivista scientifica «ESJournal». In qualità di consulente scientifico ha lavorato e lavora per diversi enti e istituti (Rai, Meet – Centro Internazionale di Cultura Digitale, Rome Videogame Lab, VRE…), e dal 2021 è anche consulente per i nuovi media e le nuove tecnologie per il Museo Nazionale del Cinema di Torino. Recentemente in qualità di curatore ha firmato la mostra Futuri passati (Biennale Democrazia/Polo del ’900) e #FacceEmozioni (con Donata Pesenti Campagnoni per il Museo Nazionale del Cinema). È inoltre curatore per Maker Faire Rome e per il festival Letterature migranti.  Tra le sue pubblicazioni, Oltre il cinema (Kaplan) e Screen City (Bulzoni). Per Einaudi ha pubblicato: Visioni digitali (2016) e L’Occhio della macchina (2018). Nel 2020 ha pubblicato Immersi nel futuro. La Realtà virtuale, nuova frontiera del cinema e della TV (Palermo University Press/Rai), nel 2021 Cinema futuro. Futurologia del cinema (Nero). L’ultimo libro è Storytelling digitale (Luiss University Press).

    Più informazioni su