RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Teatro “Non solo per gioco” in mostra alla Casa dei Teatri

Più informazioni su

Teatri di carta, teatrini di ombre, diorami – citati nel sottotitolo della mostra – sono ricostruiti dall’artista Fernanda Pessolano, rielaborando attraverso l’immaginazione la memoria popolare animata di personaggi e mondi fantasiosi e pescando nella commedia dell’arte italiana e nelle tradizioni di altri paesi. La mostra è corredata dai testi di Attilio Scarpellini, dai ritocchi grafici dei personaggi di carta di Paola Piozzi e dal video Ombre dell’attore-regista Claudio Morganti.

Con la mostra Non solo per gioco. Teatri di carta, teatrini di ombre, diorami Fernanda Pessolano ricrea i piccoli mondi dei theatre toys inglesi, dei guignol francesi, dei teatrini di ombre, dei diorami: mondi sospesi tra realtà e fantasia, tra il giocattolo, l’illustrazione popolare e l’editoria. Rifacimenti di cartamodelli ottocenteschi e invenzioni plastiche ispirate al teatro futurista, miniature di intérieurs e città ridisegnate come teatri, le maschere eterne della commedia dell’arte italiana: gli zanni, gli Arlecchini, gli innamorati. Il gioco, semmai, è la ricostruzione artigianale che utilizza carta, stoffa, passamanerie, fili di lana, bottoni, legno e qualsiasi materiale disponibile.

La mostra, a cura dell’Associazione “Ti con Zero” con testi di Attilio Scarpellini, è promossa dall’assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica.

Anna Fernanda Maria Pessolano (Treviso 1966) vive a Bracciano. Raccoglie, cammina e legge soprattutto poesie. Costumista e scultrice per compagnie di danza contemporanea, sarta del Teatro Argentina, conduce laboratori didattici per bambini su arte, all’interno dell’associazione Ti con Zero di cui è il presidente.

Non solo per gioco
Teatri di carta, teatrini di ombre, diorami
15 febbraio – 6 aprile
Casa dei Teatri
Villa Doria Pamphilj-Villino Corsini
largo 3 giugno 1849 Roma (angolo via di San Pancrazio – ingresso Arco dei Quattro Venti)
martedì-domenica dalle 10 alle 17 (fino al 31 marzo), dalle 10 alle 19 (dal 1 aprile)
ingresso libero

Informazioni 060608 – 06 45460693, www.casadeiteatri.culturaroma.itwww.comune.roma.it/cultura

 

Più informazioni su