RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Visite alla Crypta Balbi e a Veio

Più informazioni su

Di grande interesse la visita guidata offerta da Ancilia per sabato 16 novembre: la Crypta Balbi al Museo Nazionale Romano, in via delle Botteghe Oscure. In un isolato del centro storico di Roma si celano i resti di un vasto portico, la Crypta Balbi, annesso al teatro che Lucio Cornelio Balbo aveva eretto nel 13 a.C.  Il percorso museale, allestito all’interno, consente di ripercorrere la storia del complesso dall’antichità al XX secolo. Il museo consta di due sezioni. Nella prima, posta al pianoterra, si può risalire attraverso i reperti alle fasi di sviluppo della struttura originaria, il teatro, e i successivi utilizzi e trasformazioni. Non meno interessante è la seconda sezione, al primo piano, con reperti che raccontano della vita domestica, della moda degli abiti e dei gioielli dell’antica Roma.

Appuntamento h 10.00 alla biglietteria –  durata visita 1h30m

Domenica 17 novembre passeggiata fuoriporta per visitare insieme ad Ancilia  l’antica città etrusca di Veio che sorgeva su un altopiano tufaceo, lambito da due fiumi, il Fosso della Mola e il Cremera, affluente del Tevere. Sul pianoro, già nell’età del Bronzo e in epoca villanoviana erano presenti  nuclei abitativi costituiti da capanne e, vicino all’attuale  borgo di Isola Farnese, sorto in epoca medioevale,   sono  visibili numerose testimonianze della potente città etrusca che a poco a poco si trasforma da  abitato di capanne a centro urbano con una cinta muraria poderosa (VII-VIsecolo a.C.).  La vicinanza con Roma creò conflitti per il controllo del territorio che si conclusero con la conquista di  Veio  da parte  di  Roma nel 396 a.C. Degno di nota è il santuario di Portonaccio, situato al di fuori del nucleo urbano e dedicato alla dea etrusca Minerva, celebre per la fastosa decorazione in terracotta policroma.

Appuntamento h 10.00 ingresso durata visita 3h

Per informazioni e prenotazioni :  ancilia@tiscali.it

www.facebook.com/anciliaitinerariculturali

Mobile  346 6758350 – 328 0005067 

 

Più informazioni su