Quantcast
Al Sistina \"Rugantino\" con Serena Autieri e Michele La Ginestra

Al Sistina “Rugantino” con Serena Autieri e Michele La Ginestra

12/03 » 29/03/20

: - Inizio ore 21
  • robpun82@virgilio.it
<

Attenzione l'evento è già trascorso

Da giovedì 12 marzo e fino a domenica 29 marzo, al Teatro Sistina torna “RUGANTINO” nella versione originale di Garinei & Giovannini con Michele La Ginestra che vestirà di nuovo i panni della storica maschera romana, Serena Autieri, Antonello Fassari, Edy Angelillo, sul palcoscenico un Cast con oltre 30 artisti.

Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli e le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un gioiello di romanità nella primavera del Sistina, un ritorno imperdibile alle radici e un’occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano.

Al fianco di La Ginestra, la bravissima Serena Autieri, ancora una volta interprete dell’intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova di grande maturità artistica.

Tornano sul palco del Sistina anche Antonello Fassari ed Edy Angelillo, nei ruoli di Mastro Titta, il boia dal cuore buono, ed Eusebia, la furba popolana capace di buoni sentimenti. Attorno ai protagonisti, tanti personaggi che contribuiscono a delineare sul palco un affresco storico, divenuto ormai un simbolo della romanità.
Ancora una volta dunque il Sistina si trasformerà nella Roma papalina ottocentesca grazie a una storia commovente, ironica e nostalgica, in cui brillano personaggi scritti magistralmente, che emozionano e fanno ancora riflettere. E, seguendo le vicende di Rugantino, chiacchierone e sbruffone dall’animo nobile e dalla verve divertente, fino al triste ma edificante epilogo, il pubblico tornerà a cantare successi famosi in tutto il mondo e che non subiscono lo scorrere del tempo, da “Roma nun fa la stupida stasera” a “Ciummachella” a “Tirollallero” sulle musiche del Maestro Armando Trovajoli.
Roberto Puntato

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!