RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma
Angelo Scola: \"Ho scommesso sulla libertà\"

Angelo Scola: “Ho scommesso sulla libertà”

19/09/18

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 18:00 - Fine ore 20:00
  • chiara.bauco@hotmail.it
  • Tel. 3313535476

ANGELO SCOLA con Luigi Geninazzi
Ho scommesso sulla libertà
Autobiografia

Le confessioni di un protagonista della storia recente della Chiesa

Mercoledì 19 settembre h.18
GALLERIA NAZIONALE
Viale delle Belle Arti 131, Roma

Intervengono: ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA, LUIGI GENINAZZI, MONICA MONDO

Teologo, vescovo e cardinale, Angelo Scola si racconta per la prima volta in una serie di conversazioni con il giornalista Luigi Geninazzi: un’autobiografia che attraversa i grandi passaggi storici, con analisi e giudizi sui problemi più scottanti del presente, dall’immigrazione al dibattito sul fine vita.

Ricorda il suo periodo travagliato di giovane prete, non senza difficoltà con qualche ecclesiastico e segnato da una malattia rara diagnosticata dopo anni di sofferenze, durante i quali ha affrontato un’analisi con un gesuita parigino. Parla dei grandi incontri: la militanza in Comunione e Liberazione a stretto contatto con don Giussani, la vicinanza a Giovanni Paolo II, che l’ha nominato vescovo a quarantanove anni, il più giovane d’Italia, il rapporto con papa Ratzinger, che lo ha voluto arcivescovo a Milano, e di cui svela aspetti finora sconosciuti.

Per Scola il pontificato di Francesco rappresenta «un salutare colpo allo stomaco per le Chiese d’Europa» ma teme che la «cultura dell’incontro» rischi di rimanere solo uno slogan. Il cristianesimo, ricorda, è anzitutto un’esperienza di libertà: una parola chiave che ritroviamo in tutto il corso della sua vita.

Angelo Scola è nato a Malgrate nel 1941. Cardinale, è stato vescovo di Grosseto, rettore della Pontificia Università Lateranense, preside dell’Istituto Giovanni Paolo II, patriarca di Venezia, e arcivescovo di Milano. Tra le sue pubblicazioni: Una nuova laicità (2007), Buone ragioni per la vita comune (2010), Cosa nutre la vita? (2013), Uomo-donna. Il “caso serio” dell’amore (2016).
Luigi Geninazzi, nato a Valsolda nel 1947, è stato inviato speciale per «L’Avvenire» e testimone delle rivoluzioni democratiche dell’Europa dell’Est dalla nascita di Solidarność in poi. Tra i suoi libri, L’Atlantide

Ufficio Stampa Galleria:
Laura Campanelli
Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
Viale delle Belle Arti, 131 – 00197 Roma

Info Associazione:
Chiara Bauco 3313535476
Salvatore Puzella 3479938860

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!