RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma
La svolta green nell\'edilizia, un covegno fa luce su tutte le novità

La svolta green nell’edilizia, un covegno fa luce su tutte le novità

18/05/18

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 14:30 - Fine ore 18:30

Attenzione l'evento è già trascorso

Dopo il successo di partecipanti a Firenze, Bologna, Pisa, Venezia, Modena e Milano e Torino, il nuovo seminario di Assform sugli Edifici a energia quasi zero (NZEB, Near zero energy buildings) è in programma a Roma il 18 maggio, dalle 14.30 alle 18.30, nell’Aula Magna Facoltà di Architettura, Università Sapienza, sede di Valle Giulia, in via Antonio Gramsci 53 (le iscrizioni sono aperte, telefono segreteria: 06.99344715).

La partecipazione all’incontro garantisce i crediti formativi per i professionisti.

Gli obblighi e le opportunità a proposito della nuova direttiva europea sulla prestazione energetica degli edifici di nuova costruzione o di significative ristrutturazioni sono al centro dei seminari gratuiti promossi da Assform e rivolti a ingegneri, architetti, periti industriali e geometri.

La Direttiva 2010/31/UE riguarda dal 31 dicembre 2018 gli edifici pubblici e dal 31 dicembre 2020 anche quelli privati in tutta Italia.
Che cosa prevede la direttiva europea
Tra meno di un anno, nel 2019 scatta in Italia l’obbligo di realizzare edifici pubblici a energia quasi zero, un obbligo che si estende non solo alle nuove costruzioni, ma anche alle grandi ristrutturazioni. La direttiva sulla prestazione energetica in edilizia stabilisce che dal 2020 anche i nuovi edifici privati devono essere a energia quasi zero e questo comporterà obblighi e una formazione necessaria per chi lavora nel settore.

Che cosa significa ‘edifici a energia quasi zero’?
Questi edifici devono rispondere a delle caratteristiche ben precise e avere un’alta prestazione energetica con un fabbisogno energetico basso o del tutto assente. Il fabbisogno deve essere infatti coperto da energia proveniente da fonti rinnovabili.
Per ottenere risultati adeguati è necessaria una reale progettazione integrata che contempli un sistema virtuoso, ad esempio tra gli impianti idraulici, quelli elettrici e l’involucro stesso. Per il raggiungimento delle prestazioni energetiche richieste servirà adottare una progettazione architettonica consapevole e una progettazione tecnologica dell’involucro edilizio che consideri materiali di alto livello e soluzioni tecnologiche innovative.

Il seminario dove e quando
Roma: 18 maggio, dalle 14.30 alle 18.30, nell’Aula Magna Facoltà di Architettura, Università Sapienza, sede di Valle Giulia, in via Antonio Gramsci 53

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!