RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma
Io non spreco- Per scoprire come ridurre gli sprechi alimentari/Notte Europea dei Ricercatori al Museo Explora

Io non spreco- Per scoprire come ridurre gli sprechi alimentari

28/09/18

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 19.30 - Fine ore 22.30

Io non spreco- Per scoprire come ridurre gli sprechi alimentari/Notte Europea dei Ricercatori al Museo Explora.

Al Museo Explora Io non spreco, per scoprire come ridurre lo spreco alimentare, evento promosso in occasione della 13ima edizione della Notte Europea dei Ricercatori, organizzata da Frascati Scienza, dedicata al progetto BE a citizEn Scientist: la scienza è partecipata (BEES).

Ingresso gratuito al Museo alle 19.30 e alle 21.15, con laboratori su prenotazione e attività a fruizione libera: Io non spreco intende sensibilizzare bambini e famiglie sul tema dello spreco alimentare grazie al coinvolgimento di Ricercatori e Scienziati in attività e laboratori creati su misura per le diverse fasce d’età.

Insieme al CREA, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria e al CAR SpA, Centro Agroalimentare Roma, l’evento Io non spreco vuole evidenziare il forte legame tra ambiente e cibo diventando protagonisti del risparmio alimentare grazie a Scienza, Ricerca e Tecnologia.

“Il Museo dei Bambini partecipa ogni anno alla Notte Europea dei Ricercatori e l’evento riscuote sempre un gran successo; con l’apertura straordinaria serale e i laboratori proposti cerchiamo di offrire al nostro pubblico, rappresentato principalmente da bambini e famiglie, un’occasione per sentirsi cittadini responsabili affinché migliori il futuro di tutta la comunità. La grande sfida di quest’anno è avvicinare il pubblico al tema dello spreco alimentare e far sperimentare tecniche di prevenzione e buone prassi sulla riduzione degli sprechi grazie ai ricercatori del CREA e all’intervento del CAR” afferma Patrizia Tomasich, Presidente del Museo Explora.

“Il Centro di ricerca CREA Alimenti e Nutrizione partecipa con i propri ricercatori e le proprie competenze scientifiche a questa iniziativa che offre una importante occasione di divulgazione della esperienza maturata con le attività dell’Osservatorio per lo spreco alimentare. L’Osservatorio, promosso e finanziato dal Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, sta contribuendo alla diffusione delle tematiche emerse in EXPO per mettere a disposizione di tutti informazioni e dati che consentano di ottimizzare il consumo degli alimenti, con una attenzione particolare alla gestione efficace ed efficiente degli scarti alimentari nell’ottica dell’economia circolare, in linea con le disposizioni nazionali in merito, con particolare riferimento alla Legge Gadda” afferma Elisabetta Lupotto direttore del Centro di ricerca CREA Alimenti e Nutrizione.

Fabio Massimo Pallottini, direttore generale Centro Agroalimentare di Roma: “Come CAR siamo impegnati da tempo non soltanto nel trasformare le eccedenze alimentari in risorse, facendo così in modo che non vadano sprecate, ma anche in un percorso di sensibilizzazione culturale che non può che partire dai bambini. Ci sentiamo investiti in questo senso da una responsabilità educativa che portiamo avanti in diversi modi, grazie alla collaborazione con realtà importanti come Explora e anche grazie ai nostri imprenditori che rispetto a questi temi dimostrano sempre un grande cuore e ci facilitano il lavoro”.

In programma:
Fai luce sullo spreco
Evitare gli sprechi alimentari in casa, a scuola o durante gli acquisti è possibile: il laboratorio, dedicato alla fascia d’età 3-5, permette di scoprire grazie a piccoli Robot a forma di ape, come ridurre lo spreco attraverso il gioco e la progettazione di un circuito con led, batterie e materiale conduttore. Obiettivo dell’attività è la sensibilizzazione sul tema dello spreco alimentare in età prescolare.
Grazie a Maria Mattera, ricercatrice nutrizionista presso CREA-AN.

La spesa giusta
Scienza e Ricerca provano e riprovano, raccolgono dati e li analizzano fino ad arrivare al traguardo, ma si può produrre un foglio di carta in modo creativo integrando gli scarti di un prodotto? Acquisto, spesa, imballaggio e riuso sono le parole chiave di quest’attività dedicata alla fascia d’età 6-8 anni, che coniuga nuove tecnologie, ricerca e ambiente con l’obiettivo di ridurre lo spreco di tutte le risorse coinvolte.
Grazie a Laura Rossi, ricercatrice biologa nutrizionista presso CREA-AN.

Programma i tuoi consumi
Spesa e acquisti, ricette e porzioni, scadenze ed etichette; dedicato alla fascia 9-11 anni, il laboratorio è una sperimentazione del mondo dei Robot e della programmazione, per comprendere il tracciato di un ciclo corretto di abitudini alimentari e capire tutti i passaggi della “filiera dello spreco”.
Grazie a Maria Luisa Scalvedi, ricercatrice statistica presso CREA-AN.
Brutto ma buono
Un frutto brutto non è buono? Perché quando facciamo la spesa, spesso scartiamo frutta o ortaggi che non ci appaiono esteticamente “belli”? Dedicato a bambini e adulti, il laboratorio evidenzia come il 50% degli sprechi avvenga nelle nostre case, e pone come obiettivo il ridurre lo spreco alimentare derivato da un’errata percezione organolettica del prodotto.
Grazie a Mauro Uniformi, agronomo presso Agribioeco Laboratori Riuniti.
FOODCONS Food Consumption Data Base
Foodcons è il software creato dal CREA per offrire permanentemente l’analisi e la consultazione dei “Consumi Alimentari”. Grazie ai ricercatori si possono approfondire temi di salute e prevenzione, educazione alimentare, sostenibilità con i dati sull’impatto ambientale delle nostre scelte alimentari.
Grazie a Marika Ferrari ricercatrice biologa e Umberto Scognamiglio, ricercatore presso CREA-AN.

Explora- Il Museo dei bambini di Roma ospita ogni anno oltre 140.000 visitatori, con oltre 2.000 laboratori/anno offerti a scuole e famiglie, su diversi argomenti, come scienza, nuove tecnologie e ambiente. Grazie al gioco e alla metodologia del learning by doing, i bambini apprendono sul campo ed in prima persona temi anche complessi, da elaborare in un secondo tempo, anche tramite l’approccio non formale del contesto del museo.

CREA- Il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, il più importante ente italiano di ricerca sull’agroalimentare, attraverso il suo Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione svolge attività di ricerca e innovazione finalizzate alla valorizzazione tecnologica e nutrizionale dei prodotti agroalimentari. I risultati di queste attività permettono la compilazione delle Tabelle di Composizione degli Alimenti Italiani che vengono costantemente aggiornate e costituiscono una banca dati preziosa di consultazione pubblica. Attraverso gli studi di nutrizione umana vengono svolte azioni di tutela della salute utilizzando approcci multidisciplinari e innovativi di genomica, metabolomica, analisi sensoriale con particolare riferimento alle interazioni tra alimenti/dieta e uomo/genoma-microbiota, Il Centro effettua inoltre studi di popolazione con indagini nazionali di sorveglianza sui consumi alimentari. L’indagine nazionale sui consumi alimentari viene effettuata regolarmente, ogni dieci anni circa, e costituisce l’unica fonte nazionale quantitativa e rappresentativa di dati di consumo. La ricerca di strumenti di educazione alimentare idonei ad orientare le scelte dei consumatori al fine di migliorare lo stato di salute della popolazione permette di intervenire sulla popolazione generale anche attraverso una adeguata informazione scientifica basata sui documenti di consenso, come le Linee Guida per una Sana Alimentazione, le uniche indicazioni istituzionali in materia dirette alla popolazione sana.

CAR SpaA- Il Centro Agroalimentare Roma è una delle più importanti strutture europee per la commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli ed ittici. Grazie alla sua invidiabile posizione ed all’accentramento dell’offerta e della domanda che caratterizzano l’input e l’output di prodotti e servizi, il CAR rappresenta un grande polo logistico, organizzato, tecnologicamente avanzato e informatizzato, capace di dar consistenza ad un reale processo d’integrazione tra produzione, commercio, distribuzione, export, imprese di logistica e di servizi. Ha sfruttato le strutture realizzate per diventare la piattaforma logistica di riferimento del territorio e guardando a servizi terminali per strutture portuali sulle quali far conferire il trasporto ortofrutticolo.

La Notte Europea dei Ricercatori, organizzata da Frascati Scienza, è il grande evento che porta la scienza nelle strade della città, tra cittadini, giovani e studenti. Il progetto è promosso dalla Commissione Europea (GA N° 818728).

Informazioni

28 SETTEMBRE 2018- 1° turno d’ingresso 19.30, 2° turno d’ingresso 21.15
Modalità di partecipazione: ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria per l’accesso al museo da effettuare online su https://www.mdbr.it. Apertura prenotazioni: martedì̀ 18/09/2018.
Le attività si prenotano una volta entrati nel museo e sono divise per fascia di età̀.
www.mdbr.it/notte-europea-dei-ricercatori-2018

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!