Settima Sagra Del PEPERONCINO Ribelle al CSOA Forte Prenestino

Settima Sagra Del PEPERONCINO Ribelle al CSOA Forte Prenestino

29/09/19

: - Inizio ore 12:00 - Fine ore 23:00
<

Attenzione l'evento è già trascorso

–Con Rocco nel cuore–
Torna, come sempre nell’ultima domenica di Settembre la SAGRA DEL PEPERONCINO RE-BELDE, giunta ormai alla sua settima edizione.
Dalla mattina alla sera per ridere, ballare e ascoltare le voci del Messico ribelle a sostegno dei pro-getti de La Pirata.

La Pirata è una piattaforma di solidarietà internazionale, dal basso, autogestita e non sovvenzionata da istituzioni governative o di partito.

Proviamo a riassumere: peperoncini di ogni genere e produttori, cibo per tutta la giornata, musica con tanti gruppi dal vivo e dj set, serigrafie, arti grafiche,mostre fotografiche, libri, artisti e artiste dall’Italia, dall’America Latina e dal Mondo.. Ancora, piñatas e giochi per bambini e bambine, con-test di cumbia, la storica gara a premi dove si affrontano i/le discepoli/e del Peperoncino in una sfida alle barriere del reale e del piccante, e tante altre sorprese …

– Gara di Cumbia e Piccante
– Mercatino del Peperoncino
– Mostra fotografica “Donde Esta la frontera?” Comparte e Autoproduzioni
– pignatta per bambin* –
– materiale informativo dal messico ribelle

MUSICA DAL VIVO CON
– Che Sudaka (Arg- Col)
– Los 3 Saltos
– Alfredo El Bachatero
– La Curandera & mainor dj
– Franiko Calavera
– La Reina del fomento
– Radio torre Crew

C.S.O.A. Forte Prenestino
via Federico Delpino – Centocelle – Roma
Web: www.forteprenestino.net
Mail: segreteria@forteprenestino.net
tram 5-19-14 – bus 542-544 – metro C: fermate Gardenie e Mirti

Il Forte Prenestino è un centro sociale occupato e autogestito dal 1986. E’ un centro sociale, un luo-go di socialità, incontro,
divertimento e organizzazione del tempo collettivo, di scambio di idee, visioni, energie e di saperi.
Il Forte sperimenta un’organizzazione del proprio spazio e delle proprie attività basata sulla libera associazione di individui
uniti/e da una progettualità e da un’etica condivisa. E’ per questo che il forte sperimenta il non-lavoro e modelli di vita
autogestiti, sperimenta un’altra socialità e un’altra economia perché è parte una realtà immensa e va-riegata, di chiunque
combatta ogni giorno perchè sia possibile un altro mondo, fatto di individui liberi/e uguali e solidali.
Per questo il forte è antifascista, antisessista, antirazzista, antiproibizionista.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!