RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Meteo Roma | Forti piogge e temporali sono attesi nella serata di lunedì

Più informazioni su

Forti piogge e temporali sono attesi nel Lazio nella serata di lunedì. Una marcata fase di maltempo nella giornata di lunedì 4 Novembre,  dovrebbe raggiungere, a partire dalle ore centrali della giornata la regione Lazio e Roma. Infatti, proprio dalla serata sono attese piogge e temporali a tratti anche intensi. Vediamo allora attraverso le mappe del centro di calcolo LAMMA, la possibile portata di tali fenomeni.

Meteo Roma - Forti piogge Lunedì 4 Novembre 2013

Meteo Roma – Forti piogge Lunedì 4 Novembre 2013

Dunque, la perturbazione andrà ad impattare inizialmente sulle aree dell’alto Lazio, ove sono attesi dei temporali e degli accumuli pluviometrici compresi tra i 25/35 mm nell’arco delle tre ore di tempo. Le aree, che apparentemente sembrerebbero essere le più colpite in una fascia oraria compresa tra le 18 e le 20, sembrerebbero essere quelle del viterbese e del litorale nord laziale. Fenomeni meno intensi altrove.

Ma attenzione, perché specialmente dalla serata in una fascia oraria compresa tra le 21 e le 1.00 della mattinata della giornata successiva, forti precipitazioni potrebbero andare ad interessare le aree di medio/basso Lazio. Piogge intense dunque potrebbero venire a verificarsi sul litorale romano e su alcune aree della Capitale, ove si potrebbero raggiungere i 30/35 mm di accumulo pluviometrico (specialmente su aree interne) . Piogge intense si verranno a sviluppare anche tra Latina e Gaeta.

Leggi anche le previsioni meteo Roma per la giornata di Lunedì 4 Novembre 2013.

Qui di seguito è riportata la cartina elaborata dal centro di calcolo LAMMA per le ore 21.00 della giornata di lunedì.

Meteo Roma - Forti piogge Lunedì 4 Novembre 2013

Meteo Roma – Forti piogge Lunedì 4 Novembre 2013

Esiste la possibilità che possano venirsi a verificare dei nubifragi? Diciamo che non si può stabilire a più di 24 ore di distanza da tale evento, se esista la possibilità o meno di nubifragi in una determinata area. Per cui, ci limitiamo solamente a formulare delle ipotesi, che verranno confermate o smentite solamente nel momento i cui tale evento dovrebbe venire a svilupparsi, seguendo la situazione in diretta via satellite.

Ovviamente dando un’occhiata ai vari indici, quindi anche all’umidità presente sia nei bassi che negli alti strati dell’atmosfera, sembrerebbe che le precipitazioni più intense potrebbero venirsi a verificare proprio nelle aree a nord della regione e in quelle interne nei pressi di Roma.

Un altro indice di stabilità è il K-Index o Whiting Index calcolato a partire dalla temperatura e dal dew point a 850 hPa (T850 e TD850) e a 700 hPa (T700 e TD700), e dalla temperatura a 500 hPa (T500), tutti valori ottenibili dal diagramma termodinamico.

K-INDEX = T850 – T500 + TD850 – (T700 – TD700)

Quando è inferiore a 25 la probabilità di temporali è bassa, tra 25 e 40 ci sono buone probabilità di vedere temporali, quando è superiore a 40 ci si attendono fenomeni temporaleschi anche di forte intensità. Esiste anche una correzione di natura dinamica all’indice K: si aggiunge 5 se a 500 hPa le correnti hanno curvatura ciclonica, si sottrae 5 se la curvatura è anticiclonica.

Esso, sembra essere compreso nel pomeriggio di lunedì tra valori di 25 e 32. Sembrerebbero in conclusione esserci le probabilità per lo sviluppo di intense piogge e qualche temporale, ma non di fenomeni estremi. 

Analisi meteorologica a cura di: www.meteoportaleitalia.it

Più informazioni su