RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Esquilino, movida con risse, atti vandalici, schiamazzi

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di un nostro lettore che denuncia il disturbo della quiete pubblica all’Esquilino dovuto alla movida che è accompagnata da schiamazzi, risse, sosta selvaggia, atti vandalici, il tutto intorno a un locale pubblico a quanto pare refrattario alle proteste degli abitanti della zona, che hanno presentato un esposto collettivo alla procura della repubblica. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai residenti dell’Esquilino e di tutte quelle zone di Roma che gli sfaccendati considerano cosa loro, non sognandosi minimamente di rispettare leggi e regolamenti comunali. Purtroppo c’è poco da aspettarsi dalle istituzioni e dalle autorità preposte a far rispettare la gente civile: hanno pochi mezzi e tanto, tanto altro da fare. Il cittadino? Che si arrangi! Il cittadino deve pagare le tasse per assicurare lo stipendio a chi deve garantire l’ordine pubblico, poi scopre che l’ordine pubblico, schiamazzi compresi, non viene garantito.

 

Spett.le Redazione/Egr. giornalista,

mi chiamo Claudio Blundo e scrivo, in nome e per conto di più di 30 abitanti-residenti (esposto collettivo depositato alla Procura della Repubblica), per un profondo malessere che viviamo nelle strade limitrofe di Via di Porta Maggiore, nello specifico: Via Achille Grandi, Via Giolitti e Via Balilla del quartiere Esquilino in Roma centro, nel Municipio I.

Questi disagi sono riconducibili ad un locale notturno (inquinamento acustico) ed agli avventori con tutta una serie di eventi che si manifestano: risse, schiamazzi, disturbo della quiete pubblica e del riposo, sosta selvaggia, atti vandalici, etc.

Ho personalmente esposto per iscritto i fatti alle Istituzioni ed alle forze dell’ordine, in un primo momento a cui sono seguite risposte di accertamenti e sanzioni, ma insufficienti; mentre alla fine di ottobre c.m. abbiamo proceduto, abitanti e residenti, in modo congiunto e collettivo segnalando anche alla Procura di Roma i nostri disagi.

Sono a disposizione sia alla mail da cui vi scrivo che al numero 338… per ulteriori informazioni.

Cordiali saluti,

Claudio Blundo

Più informazioni su