RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Municipio IV- PD: Podere Rosa, anno nuovo e problemi vecchi

Più informazioni su

Nel Municipio IV c’è di nuovo – afferma un comunicato del Pd locale – aria di chiusura. Ieri i genitori che hanno iscritto i loro figli al nido “La Girandola” in via del Podere Rosa sono stati contattati dall’Ufficio Scuola che gli ha comunicato la chiusura del nido ad una settimana dall’inizio del servizio educativo.

Municipio IV Roma

Municipio IV Roma

I bambini (63) saranno trasferiti tutti e senza possibilità di scegliere all’asilo di Via Eneide, in  Via di Tor Cervara, struttura inserita nel bando per volere della Presidente penta stellata, ma che non aprirà in quanto conta solo 5 iscrizioni.

Già dall’ 11 di agosto l’Ufficio Tecnico ha segnalato all’Assessore ai lavori pubblici municipale, della necessità di chiudere la struttura per instabilità. Ci domandiamo perché i genitori dei bambini vengono avvisati 10 gg dopo, vista la gravità della situazione.
Sull’edificio erano stati fatti due anni fa, dalla precedente amministrazione, degli interventi strutturali sul tetto che fermarono un’infiltrazione di acqua e permisero al nido di continuare ad offrire il servizio nella zona.

Forte perplessità non solo nei genitori che ne subiscono il disservizio ma anche tra le opposizioni che denotano per l’ennesima volta una mancanza totale di politica nella maggioranza municipale: “Questa è l’ennesima riprova di una volontà politica che non riesce a leggere i bisogni dei cittadini, prende decisioni affrettate, senza coinvolgere nessuno. “Rimaniamo attoniti di questa politica che solo a parole e non con i fatti rimane vicino ai cittadini. La morale che il movimento 5 stelle ci fa, non corrisponde mai all’atteggiamento che hanno nei confronti del territorio. Quest’anno che doveva essere un anno di inizio del cambiamento e di rinnovo come ripetono continuamente, l’unico cambiamento che abbiamo visto è il dover tornare sui propri passi su alcune decisioni prese dalla giunta, soprattutto prese nell’ambito dei servizi educativi.

In un anno solo, volevano chiudere all’improvviso e per volere della Presidente che è anche Assessore alla Scuola, 6 nidi in convenzione che per decisione del Tar non hanno chiuso; hanno aperto un nido in fretta e furia a via Eneide, che non ha avuto iscrizioni sufficienti per poter essere attivato e che aprirà solo con l’utenza di Podere Rosa che verrà trasferita in blocco nella nuova struttura; perché viene posta come unica alternativa, visto che la delibera della Baldassarre prevedeva la possibilità di andare i nidi di altri municipi.

“Ci domandiamo – continua il comunicato del Pd – chi pagherà per l’agibilità’ data alla struttura dell’asilo Podere Rosa, dopo  il terremoto, in un’asilo inagibile che ha funzionato fino al 30 giugno in maniera regolare con 60 bambini dentro. Forse la Presidente della Casa scorda che le responsabilità di quest’anno e dei tanti sopralluoghi nelle scuole e delle tante scelte sbagliate  è proprio la sua. Ci viene da pensare che l’incompetenza ripetuta ha esposto i bambini ad un grave pericolo perché hanno frequentato l’anno come se fosse tutto in regola, in un edificio inagibile. Chi pagherà per questo? La Della Casa lasci la delega alla Scuola e ai servizi educativi e scelga una persona competente che sappia leggere le esigenze del territorio e i veri bisogni delle scuole. Almeno eviteranno continuamente di mettere a disagio le famiglie e i bambini per i quali devono trovare in questo caso specifico una soluzione vicino casa e non a mezz’ora di traffico mattutino sulla Tiburtina con i lavori. Noi ci mettiamo a disposizione delle famiglie per trovare una soluzione appropriata a questo disastro settembrino, visto che la Presidente è talmente interessata che ad oggi è ancora in ferie” conclude Annarita Leobruni consigliera del PD e Vice presidente della commissione scuola.

Il Coordinatore Municipale del PD, Roberto Salaris sottolinea che il tema della sicurezza nelle scuole è da sempre tra le priorità del partito democratico, difatti gli unici stanziamenti straordinari sulle scuole del IV Municipio provengono dalla Regione Lazio, i bambini e i genitori delle scuole Balabanoff, Manfredi, Ciamician e Verde Rocca avranno una scuola sicura.

Più informazioni su