RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Municipio VIII. I commenti politici alle dimissioni di Pace

Più informazioni su

Le dimissioni del Presidente del Municipio Roma VIII, Paolo Paci, che in una nota ha spiegato i motivi che lo hanno portato a protocollare la lettera dimissioni.  “Era impossibile continuare in queste condizioni – dichiara Paci – con una maggioranza che si comportava costantemente da opposizione, controllando e criticando ogni atto della giunta prima ancora che venisse prodotto, effettuando veri e propri blitz negli uffici amministrativi e producendo cosi’ una indebita e inaccettabile ingerenza che ha provocato le reazioni dei dipendenti, che ringrazio per l’impegno profuso in questi mesi, e dei sindacati”.

Non si sono fatte attendere le dichiarazione dei vari partiti politici.

Municipio VIII

Municipio VIII

Per Fdi-An: “Le dimissioni del presidente Pace sono un atto dovuto di fronte alla costante opposizione interna dell’ala integralista della maggioranza. Il dato rilevante e’ che questa ala nel Municipio VIII e non solo rappresenta la maggioranza”.

È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di , Andrea De Priamo, consigliere comunale e vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, Alessio Scime’ consigliere nel Municipio VIII, Colangelo coordinatore Fdi nel Municipio VIII e Fabio Roscani dirigente romano.

“Appare quindi evidente alla prima prova impegnativa che i grillini non sono in grado di governare il territorio. A questo punto auspichiamo che non inizino inutili balletti nei prossimi giorni per una ricomposizione che apre impossibile e chiediamo al Sindaco di attivarsi affinche’ si possa tornare al voto alla prima finestra elettorale utile per restituire ai cittadini la scelta del governo di un territorio importante come quello del Municipio VIII”.

Per il deputato del Pd, marco Micccoli: “Anche nel caso dell’VIII Municipio di Roma il Partito dei 5 Stelle ha dimostrato di essere in grado di raccogliere solo sconfitte e fallimenti. Purtroppo continua a sfoggiare una classe dirigente litigiosa, prepotente e incapace ma, soprattutto, inutile e dannosa per Roma e per i romani. Quando vengono messi alla prova i grillini dimostrano un’incapacita’ atavica, insomma, fallimento dopo fallimento, prendano atto della loro inadeguatezza, a cominciare dalla sindaca Raggi. Tornino a lavoro se ne hanno uno…”.

Per il gruppo Pd del Municipio VIII e il gruppo Pd assemblea capitolina “Con le dimissioni del presidente dell’VIII Municipio Paolo Pace cala il sipario su una crisi annunciata da mesi e la realta’ prende il sopravvento sui racconti inverosimili fatti fino a oggi dalla maggioranza. Una crisi tutta interna al Movimento che nel municipio della Garbatella e’ letteralmente imploso. Una frattura che neppure in Campidoglio sono riusciti a ricomporre e che oggi arriva all’epilogo finale. Il movimento 5 stelle crolla sotto i colpi incessanti delle opposizioni ed e’ ben visibile agli occhi dei cittadini il loro immobilismo e il disinteresse per la citta’ e per il Municipio. Chiediamo a questo punto coerenza al Presidente e nessun ripensamento. Vadano tutti a casa”.

Per i consiglieri di Sinistra del Municipio Roma VIII, Amedeo Ciaccheri e Andrea Catarci: “Dopo 9 mesi di disastri, divorato dal suo stesso rancore e incalzato da un’opposizione seria e puntuale, esplode il M5S del Municipio Roma VIII e si dimette il presidente M5S Paolo Pace. Sono stati 9 mesi di disastri sul territorio, con servizi fondamentali chiusi, associazioni e comitati minacciati nei loro spazi e nelle loro attivita’, manutenzione urbana ridotta, urbanistica ignorata, piccoli tentativi di clientela a cui si e’ rinunciato solo perche’ scoperti. Questi 20 giorni in cui il presidente M5S puo’ ritirare o confermare le dimissioni, portino consiglio soprattutto alla sindaca Raggi: quella del Municipio Roma VIII e’ una chiara esemplificazione dell’incapacita’ complessiva del M5s romano, che puo’ causare una reazione a catena negli altri territori della citta’. Se non e’ in grado – come ha gia’ dimostrato – di garantire una guida a Roma, con idee, strategie e programmi adeguati, segua l’esempio di Pace e ponga fine all’agonia dei nostri quartieri”.

Più informazioni su