Nanni: Sui rifiuti da Raggi 50 mesi di nientezza e monnezza

Più informazioni su

Nanni: Sui rifiuti da Raggi 50 mesi di nientezza e monnezza –

“Davvero surreali le parole della Sindaca che dopo 50 mesi di nientezza accusa la Regione Lazio di quelle che sono le sue responsabilità”. Così in una nota Dario Nanni consigliere del VI Municipio del Gruppo Misto.

“Ricordo alla Raggi, che tra gli impegni di governo di Roma del Movimento 5 Stelle c’era la chiusura del sito di Rocca Cencia, che invece sta ancora lì e dal quale quotidianamente continuano a uscire fumi ed esalazioni nauseabonde. Sempre negli impegni dei 5 Stelle c’era l’aumento della raccolta differenziata che invece è diminuita. Per non parlare della pulizia della città con le foto delle strade di Roma piene di rifiuti che hanno fatto il giro del mondo”.

“Gli unici cambiamenti che abbiamo visto in questi anni sono stati l’incremento delle discariche abusive, il ritorno dei cassonetti in alcuni quartieri della città, l’aumento dei  costi della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, i quattro assessori all’ambiente che si sono avvicendati  e l’incontrollala presenza dei topi. Ricordo che alcune decisioni spettavano a lei in quanto Sindaca di Roma e alcune scelte le spettavano in qualità di Sindaca della Città Metropolitana, che ovviamente se ne è guardata bene di fare”.

“Lei e l’armata Brancaleone con cui governa la città da più di 4 anni – conclude Nanni – dovrebbero tacere e parlare solo per chiedere scusa ai romani per questi anni di annunci senza che sia stato fatto nulla per migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

Lo comunica in una nota Dario Nanni, consigliere del VI Municipio.

Più informazioni su