RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il Nido del Parco, da una brutta storia ad un nuovo inizio

Più informazioni su

Municipio XIII – Oggi si è inaugurato, tra palloncini colorati e tanti bambini, il nuovo corso de “Il Nido del Parco”. Una bella realtà pedagogica del Municipio XIII, nel quartiere Aurelio, che era drammaticamente balzato alla ribalta della cronaca quasi un anno fa per una brutta storia di violenza.

Ad aprile del 2016, due educatrici dell’asilo nido “Il Nido del Parco” furono sospese e una arrestata, perché accusate di maltrattamenti ai minori a loro affidati. Ma i maltrattamenti forse erano cominciati anche prima, questo il dubbio spaventoso di molti. Lo sgomento dei genitori, poi le segnalazioni anche da parte di alcune supplenti, le indagini dei carabinieri con le riprese a telecamere nascoste, che inchiodavano le terribili educatrici. Infine la condanna per le tre educatrici coinvolte.

Un episodio che ha toccato e spaventato decine e decine di famiglie che portavano o avevano portato i loro figli con fiducia in questa struttura per anni, con il dubbio che ognuno dei loro figli potesse aver subito quei maltrattamenti. Tra paura e incredulità la cosa è andata avanti, con il ritiro di tanti bambini dal nido.

Ma alcuni genitori volenterosi e coraggiosi si sono dedicati al recupero di questa struttura, tanto preziosa per le famiglie del territorio. Anche le istituzioni hanno dato il loro contributo per la rinascita di questo nido.

Così oggi finalmente c’è stata l’inaugurazione con lo svelamento della nuova targa, alla presenza di Gabriele Brescia, presidente del comitato genitori, della Direttrice del Municipio Tiziana Orsi e della presidente del Municipio Giuseppina Castagnetta, con il sentito ringraziamento alle educatrici e ai genitori che hanno collaborato a questa rinascita.

Municipio 13

Municipio 13

La presidente Castagnetta, all’atto di scoprire la nuova targa del Nido, ha dichiarato: “Insieme con i genitori ed i piccoli inauguriamo la nuova targa del Nido del Parco. Ringrazio i genitori tutti, le educatrici ed ogni partecipante per l’invito ad un nuovo inizio! I genitori sono stati artefici di un nuovo futuro. Da qui ripartiamo per un progetto all’avanguardia, che ci avvicini ai nidi europei”.

Più informazioni su