RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Nona edizione di “Memorie D’Inciampo a Roma”

Più informazioni su

Oggi si è svolta oggi la nona edizione di “Memorie D’Inciampo a Roma” con il patrocinio del Primo Municipio e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica: l’artista tedesco Gunter Demnig ha installato 11 Stolpersteine (pietre d’inciampo) in diversi municipi di Roma Capitale, di cui tre sul territorio del Primo Municipio.

Municipio I - Inciampo

Municipio I – Inciampo

Il progetto prevede l’istallazione di sanpietrini con la superficie in ottone, davanti alle abitazioni di persone che sono state deportate durante la persecuzione nazista, con incise nome e cognome del deportato, data e luogo di deportazione e quando è nota la data della morte.

Le prime due pietre sono state poste in Via della Reginella 27, alle ore 10.00, in memoria di Virginia Piazza e di Pacifico Di Consiglio.

La terza pietra è stata installata alle ore 10.30 in Via Dei Delfini n.14, in memoria di Ester Mieli. Alla cerimonia di installazione hanno partecipato anche alcuni ragazzi dell’”Istituto Comprensivo Regina Margherita” e “Ugo Foscolo” che hanno eseguito due brani di tradizione ebraica.

Questo progetto prende vita nel 1995, anno in cui i primi Stolpersteine sono stati installati a Colonia; da allora questa straordinaria mappa della memoria europea si è ampliata fino a comprendere oltre 60.000 pietre.

“Partecipo a questo evento per il quinto anno consecutivo, ed è sempre un momento molto emozionante. L’inciampo non è solo un inciampo fisico ma mentale e spinge i passanti ad interrogarsi e a chiedersi quanto sia accaduto in quel posto, in quel determinato giorno. È una testimonianza di come sia necessario intrecciare continuamente presente e passato, per non dimenticare e per fare sì che un tale orrore non si ripeta mai più” dichiara la Presidente del Primo Municipio Sabrina Alfonsi.

Più informazioni su