RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: Differenziata tecnologica nei Municipi VI e X

La prima fase di riorganizzazione complessiva dei servizi riguarda tutte le utenze domestiche coinvolte nella raccolta domiciliare porta a porta

Roma – Consegna dei kit per la nuova raccolta differenziata tecnologica al via a Roma nei municipi VI e X. La consegna delle nuove dotazioni inizia, nel VI, dalle aree Fontana Candida/Due Leoni e nel X da Axa, quartiere che passa dal vecchio modello stradale al nuovo porta a porta. Seguiranno poi le altre aree coinvolte nel porta a porta, a partire da Tor Bella Monaca Vecchia, in VI municipio, e da Dragoncello, Dragona, Centro Giano, in X municipio.

La prima fase di riorganizzazione complessiva dei servizi riguarda tutte le utenze domestiche coinvolte nella raccolta domiciliare porta a porta. Tramite mastelli da circa 40 litri (immobili con meno di 8 utenze) oppure bidoncini condominiali (per immobili più grandi). Il cambiamento riguarderà oltre 85mila famiglie nel VI municipio e circa 65mila nel X. Entro fine autunno, nei due municipi Ama consegnera’ 84mila kit – 40mila nel VI e 44mila nel X – per un totale di 336mila mastelli (4 a famiglia per le varie tipologie di materiali).

Nei condomini con più di 8 famiglie saranno invece posizionati oltre 7.800 bidoncini carrellati (5mila in VI e 2.700 in X municipio). Cambiano in parte i colori dei contenitori, sia piccoli sia grandi, che saranno adeguati per la prima volta alla normativa europea: in particolare, per la plastica il coperchio sara’ giallo, per la carta blu; per i materiali non riciclabili il coperchio resta grigio; per gli scarti organici il colore e’ marrone. In tutti i casi le nuove dotazioni per i rifiuti sono dotate di un chip associato all’utenza che consentirà di tracciare il numero dei conferimenti delle varie tipologie di materiali.

Il modello di raccolta differenziata e’ calibrato sulla base delle caratteristiche delle diverse aree e scatterà progressivamente dopo la consegna dei kit. A tutte le utenze domestiche saranno richieste 3 esposizioni dei rifiuti a settimana invece delle attuali 9. In ogni giorno di raccolta, si dovranno esporre contemporaneamente due tipologie di rifiuto. Sempre la frazione organica e, a seconda del giorno, anche la frazione ‘secca’ prevista da calendario (carta; plastica/metallo; rifiuto residuo indifferenziato). Ai cittadini sara’ richiesta l’esposizione dei bidoncini/mastelli in un’unica fascia oraria giornaliera: serale (19-21).

Per i contenitori in vetro, si continueranno ad utilizzare le campane verdi stradali. Il porta a porta completamente rivoluzionato grazie all’utilizzo di contenitori con tecnologia Rfid e a nuovi calendari di esposizione semplificati. Il piano esecutivo prevede in alcune aree non idonee al porta a porta, la raccolta tramite domus ecologiche. Dedicate a specifiche unita’ immobiliari e la raccolta di prossimità con cassonetti ‘intelligenti’ in grado di riconoscere tramite una tessera l’utenza.

Complessivamente, il nuovo progetto riguarderà a regime tutte le 119mila famiglie del VI municipio e le 110mila famiglie del X municipio. Per un totale di circa mezzo milione di cittadini. La consegna dei kit e l’avvio del servizio sono coordinate da uffici di Start-Up siti. Per il VI municipio, in via Rutilio 14/16 e in via Torti 13. E per il X municipio, in via Ortolani snc, viale Romagnoli 1.167 e via G. Amenduni 4. Saranno anche attivi da subito punti informativi presso gli uffici dell’anagrafe di via Cambellotti (VI) e via Capelvenere (X).

Oltre al materiale informativo incluso nei kit, i cittadini avranno a disposizione tutte le informazioni sul sito amaroma.it. Prevista anche una campagna di comunicazione per promuovere la nuova differenziata messa a punto dal Conai, Ama e Roma Capitale. ‘Roma ci piace un sacco’ e’ il claim dell’intera campagna che vede protagonisti i due attori che, insieme, possono fare la differenza e cambiare Roma. I cittadini-utenti e gli addetti del servizio di igiene urbana.