RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Un’Estate Eretina 2012 tutta da vivere

Più informazioni su

Un’Estate Eretina 2012 tutta da vivere

 

Estate Eretina 2012

Estate Eretina 2012

Prende il via il 2 luglio l’Estate Eretina 2012. La tradizionale kermesse estiva, giunta alla sua trentunesima edizione, è organizzata dall’Assessorato alla Cultura e dall’Icm, l’Istituzione Culturale ente strumentale del Comune. Proseguirà fino al 6 agosto, secondo un programma che conta ben cinquantaquattro eventi, tra spettacoli teatrali, concerti, spettacoli di danza, rassegna cinematografica, rassegne tematiche, attività di spettacolo e ludico-ricreative per bambini, appuntamenti letterari, rassegne tematiche multietnico-culturali e appuntamenti gastronomici.

 

Come sempre la maggior parte degli appuntamenti si terrà nel suggestivo cortile di palazzo Orsini ma sono comunque numerosi gli eventi “diffusi” in città: dalle piazze, del centro storico e non soltanto, al parco degli Eucalipti allo Scalo, alle sedi dei comitati di quartiere presso i quali, per venire incontro alle esigenze delle famiglie, si terranno la maggior parte delle attività e degli spettacoli dedicati ai più piccoli.

Spiccano nel programma gli appuntamenti teatrali con Dal Risorgimento (con Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo, 2 luglio, palazzo Orsini) e Tète a Tète – Passioni Stonate (con Veronica Pivetti e Alessandro Nidi al pianoforte, 5 luglio, palazzo Orsini), il teatro classico proposto dalla Compagnia Theatron – Teatro Antico dell’Università La Sapienza (Lisistrata di Aristofane, 14 luglio, palazzo Orsini),  la musica dal vivo di Senio Diaz (concerto di chitarra classica, 8 luglio, palazzo Orsini) e il concerto della Banda musicale nazionale della Guardia di Finanza (17 luglio, palazzo Orsini), il festival musicale Monterocktondo2012 (12, 13 , 14 luglio, parco degli Eucalipti), il festival dei cibi di strada Scendi si mangia in strada (8 luglio, centro storico), il teatro dialettale della Compagnia Teatro stabile Eretino che propone Noi figli noi padri di Osvaldo Scardelletti (10 e 20 luglio, palazzo Orsini). Tra gli appuntamenti dedicati ai bambini si segnala quello con la Melevisione, Milo e il Tesoro del Libro (8 luglio, palazzo Orsini). Tra i film scelti per la rassegna cinematografica (dal 23 luglio al 6 agosto, palazzo Orsini): Benvenuti al nord, Quasi amici, A.C.A.B., Posti in piedi in Paradiso, Il gatto con gli stivali e Terraferma.

 

«Siamo soddisfatti del cartellone allestito – afferma l’assessore alla Cultura Riccardo Varone pensato per incontrare i gusti di ogni fascia anagrafica e sensibilità culturale e offrire, per oltre un mese, l’opportunità di uno spettacolo ogni sera. E’ un’edizione certamente all’altezza delle migliori tradizioni dell’Estate Eretina, segno di un’attenzione per l’attività culturale garantita a dispetto delle oggettive difficoltà economiche. Quest’anno il lavoro di programmazione è iniziato molto prima, favorito anche dalle novità operative offerte dalla nascita dell’Istituzione culturale, che certamente ha dato maggiori impulsi e introdotto criteri di razionalizzazione rivelatisi molto funzionali. Per questo, oltre che per la collaborazione e per la professionalità dimostrate, ringrazio il presidente, il Cda e il personale dell’Icm».

 

«Condivido la soddisfazione dell’assessore – conferma il presidente del Cda dell’Icm Rita Micheliil nostro è stato un lavoro di squadra nel quale ognuno ha portato il proprio bagaglio di professionalità e di competenza con l’obiettivo di offrire alla città una rassegna all’altezza delle aspettative. Il nostro impegno è quello di continuare a lavorare con la stessa passione dimostrata in questa prima Estate Eretina organizzata con il nostro contributo».

 

«L’Estate Eretina – chiude il sindaco Mauro Alessandri è un po’ il biglietto da visita dell’intenso panorama di opportunità culturali che caratterizza Monterotondo, città aperta tanto alle proposte di qualità quanto alla valorizzazione delle esperienze e delle professionalità locali. Anche in una fase di ristrettezze economiche come quella attuale la nostra volontà resta quella di tenere accesa questa sua caratteristica, l’anima di Monterotondo, sostanziandola con un impegno specifico che non si esaurisce certo nella pur ricca e significativa offerta estiva ma si articola in una vasta azione politico-amministrativa e in iniziative mirate. Penso ad interventi più strutturati, come il completamento del teatro Ramarini a cui seguiranno scelte per la sua migliore gestione, il trasferimento del museo archeologico nelle sale affrescate di palazzo Orsini, la nascita dell’Icm e la migliore gestione di spazi ed eventi che ne è derivata, sia a piccole ma significative novità come il biblio-bus. Un ringraziamento a tutte le realtà artistiche e a tutti coloro che hanno lavorato per offrire alla città un’Estate Eretina all’altezza della sua ultratrentennale tradizione».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.