RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

L’EUROPA APPLAUDE MONTI? BENE: RIDUCIAMO LE TASSE

Più informazioni su

La Merkel, Van Rompuy, Barroso e ora pure SuperMario Draghi si complimentano con Monti per le riforme che, secondo loro, ha fatte: bene la riforma del lavoro, bene la spending review. Non so se credono o fanno finta di credere alla bontà, all’efficacia delle riformette montiane (quella del lavoro è una controriforma, la spending review è una simpatica variante del gioco delle tre carte). Secondo Draghi i tagli alla spesa devono portare alla riduzione della pressione fiscale, misura essenziale per la ripresa. Bene, approfittiamo subito dell’illuminato parere e riduciamo le tasse. Se il governo avrà il coraggio di abbassare le aliquote delle imposte dirette e indirette, si assisterà al miracolo: circolerà più danaro, aumenterà il pil e, di conseguenza, l’introito dell’agenzia delle entrate. E lo spread? Quello dipende dai mercati, cioè da gente abituata a fare i conti, a valutare in base ai propri interessi i provvedimenti seri. La (sognata) riduzione delle tasse sarebbe un provvedimento serio, le riformette sono solo chiacchiere per illudersi di influire sui mercati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.