RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Regione Lazio. Bianchi: “Piano da 187 milioni di euro sulla ricerca”

Più informazioni su

“Un piano da 187 milioni di euro sulla ricerca che per i prossimi tre anni avrà l’obiettivo di fare del Lazio la regione dell’innovazione e dello sviluppo sostenibile. Tra le novità, si punterà allo sviluppo di tecnologie per rende migliori e sempre accessibili i servizi della PA come formazione, assistenza sociale e sanitaria, trasporti”.

Così Daniela Bianchi, Consigliera del Gruppo MDP alla Regione Lazio, commenta l’approvazione da parte del Consiglio Regionale del programma strategico regionale per la ricerca, l’innovazione ed il trasferimento tecnologico” del triennio 2017-2019

Daniela Bianchi

Daniela Bianchi

“Questo sarà possibile anche grazie ai tre emendamenti accolti dall’Assessore Smeriglio che inseriscono tra gli obiettivi della nuova strategia di specializzazione intelligente del Lazio l’adozione del protocollo Ipv6. Una tecnologia che potrà dare piena applicazione “all’internet delle cose”, cioè alla possibilità di rendere tutti gli oggetti quotidiani intelligenti. Dai semafori che controllano il traffico ai sistemi di gestione dei rifiuti e dell’energia per rendere davvero le città smart, con meno inquinamento e più servizi. L’IPV6 consentirà anche di dare un’identità digitale ad ogni cittadino. Tradotto, significa ad esempio dare la possibilità di accedere in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo alla propria cartella sanitaria.

Un ulteriore emendamento ha permesso di inserire tra gli obiettivi del Piano anche l’avvio di reti di monitoraggio ambientale nelle aree più a rischio, come ad esempio la Valle del Sacco. Una novità che si dimostrerà utilissima nel processo di bonifica della Valle che si sta delineando in queste mesi. Proprio ieri si è conclusa una prima riunione della Conferenza dei servizi durante la quale il Ministero dell’Ambiente ha chiesto ai Comuni di segnalare le aree più a rischio e che richiedono interventi immediati. Una rete di monitoraggio costante su quelle aree darebbe ulteriori garanzie sulla qualità agli interventi di bonifica, oltre a impedire qualsiasi altra azione criminosa nei confronti dell’ambiente e della salute pubblica”.
Con le novità e i fondi introdotti dal Piano la Regione dimostra di preferire la concretezza agli slogan. Ringrazio l’Assessore Smeriglio per il lavoro fatto e per aver sostenuto con oltre 187 mln di euro l’idea di una “Regione dell’innovazione”, capace di investire nella ricerca per migliorare la vita delle persone, trasformare le città in smart city, salvaguardare l’ambiente e creare sviluppo.

Più informazioni su