RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Rocca (FDI): Rom, Raggi incoerente e ignorante

Più informazioni su

 

Roma – “Non vuole ammettere che il suo piano rom non è mai partito ed è fallito sul nascere. E’ questo il problema del Sindaco Raggi, tanto da arrivare a dire accanto al Ministro Salvini che è favorevole agli sgomberi dei campi. Un’affermazione alquanto incoerente da parte di chi ha approvato un piano per spendere i nostri soldi per pagare viaggio di ritorno in Romania (per ora 14 persone), concedere contributi per l’affitto per lasciare i campi o addirittura per l’avvio di imprese gestite da rom”.

“Allora vorrei chiedere alla Raggi, perché ha bocciato oltre un anno fa la nostra delibera d’iniziativa popolare che andava proprio in questa direzione? Nella delibera c’era già tutto quello che stanno dicendo Raggi e Salvini solo che lo fanno con un anno e mezzo di ritardo e di tempo perso”.

“La Raggi, peraltro, in conferenza stampa ha dimostrato tutta la sua ignoranza in materia, poiché solo chi non conosce la realtà dei campi rom e la storia di Roma può arrivare ad affermare che i campi risalgono al 2008”.

“I primi campi nomadi vennero organizzati e istituzionalizzati dal Sindaco Francesco Rutelli, era il 26 ottobre del 1995 quando Rutelli annunciava un censimento generale, per far sì che tutti i nomadi risiedevano in queste aree dovevano essere controllati, poi il suo successore Walter Veltroni si inventò la distinzione tra campi tollerati e quelli riconosciuti”.

“Per governare la città di Roma bisogna conoscere i problemi perché è inaccettabile che il Sindaco Raggi afferimi tali falsità durante una conferenza stampa e su un tema così delicato come quelli dei campi rom”.

Questo quanto dichiara Federico Rocca dirigente nazionale di Fratelli d’Italia.

Più informazioni su