RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Pelonzi (PD): Viadotto Magliana, restaurare o abbattere senza perdere tempo

Roma – “Da anni si susseguono gli allarmi circa la stabilita’ del viadotto della Magliana progettato da Riccardo Morandi. In uno studio della facolta’ di ingegneria dell’Universita’ La Sapienza, illustrato nel gennaio scorso in un convegno, e’ stata nuovamente evidenziata l’urgenza di intervenire con un significativo restauro o con l’abbattimento. Non c’e’ piu’ un minuto da perdere”. Cosi’ in una nota il capogruppo del Pd capitolino Antongiulio Pelonzi.

“Il ponte che collega l’Eur all’autostrada per l’aeroporto di Fiumicino- prosegue Pelonzi- e’ percorso giornalmente da migliaia di autoveicoli. Un flusso di traffico incomparabile rispetto a quello del 1950 quando fu inaugurata l’infrastruttura. Il professor Remo Calzona, gia’ allievo di Morandi, due giorni fa subito dopo la tragedia di Genova in una intervista a un quotidiano nazionale ha rinnovato allarme: ‘la struttura romana presenta da tempo gravi difetti, non e’ mai stata collaudata, non e’ stata sottoposta a prove di carico e di tensione. È un ponte fuorilegge da quando e’ stato aperto’. Calzona ha inoltre dichiarato che sussistono elevate possibilita’ di un crollo: ‘il ponte ha superato di quasi vent’anni il termine della vita di questo tipo di strutture'”.

“Ha fronte dell’elevato rischio di crolli e’ quindi necessario intervenire con la massima urgenza. La sindaca Raggi agisca e acceleri la procedura di realizzazione del Ponte dei Congressi, al tempo stesso riesamini anche la possibilita’ di costruire anche il ponte di Traiano di supporto al nuovo stadio dell’A.S. Roma. L’amministrazione capitolina riconsideri inoltre la recente decisione presa dalla giunta, circa l’opportunita’ di mantenere in esercizio il ponte della Magliana. La sicurezza dei cittadini non puo’ attendere”, ha concluso Pelonzi.