RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Agricoltura: Roma Capitale istituisce Osservatorio Prezzi Filiera

Più informazioni su

E’ stato presentato oggi al farmer’s market di Testaccio l’osservatorio prezzi della Filiera Corta di Roma Capitale. L’osservatorio è stato realizzato dalla unità organizzativa Promozione Agricoltura del Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde di Roma Capitale in collaborazione con l’ Istituto Nazionale di Economia Agraria (I.N.E.A.). L’Osservatorio della filiera corta ha la funzione di monitorare i prezzi di mercato dei farmer’s markets di Roma Capitale, allo scopo di effettuare il confronto con i prezzi di riferimento resi disponibili dal MiPAAF (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) attraverso il servizio “SMS Consumatori”. L’Osservatorio è stato presentato da Francesco de Micheli, delegato del Sindaco alle politiche agricole di Roma Capitale, Paolo Gramiccia, direttore della unità orgnizzativa promozione agricoltura Roma Capitale, Alberto Manelli, direttore I.N.E.A – Istituto nazionale di economia agraria, Claudio Liberati, responsabile sede regionale I.N.E.A Lazio, Carlo Haussman, direttore Azienda Romana Mercati, Massimo Biagetti, Presidente della Confederazione Italiana Agricoltori di Roma e Tony De Amicis, direttore della fondazione Campagna amica della Coldiretti.

A partire dai prossimi giorni il cittadino potrà consultare sul sito di Roma Capitale la pagina dedicata al rilevamento dei prezzi medi dei prodotti agro alimentari dei farmer’s markets, pagina che verrà aggiornata settimanalmente. Per aggiornare i dati dell’osservatorio verrà effettuata una ricognizione sulle diverse tipologie di prodotti venduti allo scopo di elaborare una specifica “scheda tecnica” per la rilevazione dei prezzi. Tale scheda riporterà in maniera distinta i prodotti provenienti da agricoltura convenzionale e quelli di produzione biologica. La “scheda tecnica” rappresenterà l’unità di riferimento per la costituzione del successivo database informatizzato, che conterrà i prezzi dei prodotti distinti tra prezzi dei prodotti da agricoltura convenzionale/biologica realizzati presso i farmer’s markets e prezzi dei prodotti da agricoltura convenzionale/biologica realizzati presso i Punti Vendita Diretta. Per Francesco de Micheli, delegato del Sindaco alle politiche agricole di Roma Capitale, “nell’ultimo decennio, in Italia, si è assistito ad un considerevole aumento nel settore alimentare (oltre il 25%) nelle vendite della grande distribuzione (a scapito anche dei tradizionali mercati all’ingrosso e dei mercati rionali); per questo il Comitato delle Regioni dell’Unione Europea e Roma Capitale ritengono importante sostenere lo sviluppo di iniziative come gli osservatori prezzi e i farmer’s markets (mercati gestiti direttamente dagli imprenditori agricoli) che con la vendita diretta consentono di eliminare i passaggi intermedi riducendo la filiera commerciale a km zero. Bisogna sottolineare che nel Lazio i farmer’s markets mirano ad imporsi come un elemento strutturale del sistema agroalimentare quale sistema distributivo alternativo alla intermediazione e alla grande distribuzione organizzata. In questo modo i produttori controllano e tutelano la tipicità dei prodotti e la loro produzione e ne gestiscono direttamente la vendita instaurando un rapporto di fiducia con i cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.