Quantcast

Aical Aps: nasce primo sportello per chi subisce violenza

Più informazioni su

Roma – “È partito mercoledi’ 24 marzo il primo sportello di assistenza e tutela per i lavoratori che hanno subito violenza sul luogo di lavoro promosso dall’Associazione AICAL APS”.

Lo scrive in una nota AICAL APS, associazione costituita da un anno, nata con l’intento “di promuovere il benessere dei lavoratori e, in particolare, di prevenire e contrastare episodi di violenza sul posto di lavoro al fine di provare a dare, finalmente, concretezza all’art. 31 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea secondo cui ogni “lavoratore ha diritto a condizioni di lavoro sane, sicure e dignitose”, nonche’ contribuire a dare attuazione alla Convezione ILO volta a combattere la violenza sul luogo di lavoro e anche quella di genere.

La violenza sul luogo di lavoro come descritta dall’Agenzia Europea per la sicurezza e la salute sul lavoro e’ un insieme di episodi nei quali i lavoratori sono abusati, minacciati, assaliti in circostanze correlate al loro lavoro, o quando si recano al lavoro, e che provocano un cambiamento alla loro sicurezza, benessere e salute fisica e psichica”.

Lo sportello, in base a quanto scrive AICAL parte “in via sperimentale con l’attivita’ di supporto legale, alla quale nelle settimane successive verra’ affiancata l’attivita’ di assistenza psicologica. Lo sportello sara’ attivo ogni mercoledi’ dalle 10.00 alle 14.00 e raggiungibile fisicamente presso la sede operativa di Aical Aps sita in Piazza Mazzini, 27. Attivo anche il recapito telefonico 3517824018 e la mail sportello@aicalaps.org.

In questa fase di emergenza sanitaria, sono previsti colloqui tramite piattaforma informatica previo appuntamento. Presso lo sportello sara’ inoltre possibile trovare materiali di approfondimento e modulistica apposita. In questa fase di avvio il primo ambito oggetto di assistenza e tutela sara’ quello maggiormente colpito dal fenomeno della violenza nei luoghi di lavoro: i luoghi della sanita’. Ma il progetto sara’ presto duplicato anche in altri settori”.

Più informazioni su