RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Alfonsi: controlli del Municipio I su ristoranti del centro

Roma – Arrivano le parole di Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio I Centro, in merito ai controlli messi in atto nei ristoranti del centro:

Nella giornata di ieri, 24 ottobre 2019,  agenti del I Gruppo della Polizia Locale coadiuvati da una squadra dell’Impresa incaricata dal Municipio I per l’esecuzione delle rimozioni, hanno svolto una serie di verifiche su alcuni ristoranti del Centro.

Sono stati controllati due ristoranti in Via Aurora, nel quartiere Ludovisi, alle spalle di Via Veneto, rispetto ai quali si è proceduto alla rimozione delle occupazioni abusive di suolo pubblico con tavolini, sedie, altri arredi e pannellature in ferro, rispettivamente per 37,6 mq e 31,10 mq. A seguire, alla presenza degli uomini del Comando dei Carabinieri di Piazza S. Lorenzo in Lucina, è stato controllato un ristorante a Piazza del Popolo presso il quale, oltre ad una ampia occupazione di suolo pubblico eccedente quella autorizzata per quasi 25 mq, sono state riscontrate gravi difformità igienico sanitarie nel locale cucina, che tra l’altro esercitava l’attività di cottura in modo abusivo, essendo già stato chiuso a febbraio scorso per difformità strutturali. Sono stati nuovamente apposti i sigilli ed emanata una sanzione pecuniaria. Nel corso di ulteriori controlli, proseguiti per tutto il pomeriggio di ieri, sono stati inoltre elevati verbali per occupazione abusiva di suolo pubblico – per un totale complessivo di oltre 250 mq – nei confronti di altri 13 locali su Via della Croce. Ammontano a più di 100.000 euro le sanzioni amministrative per le violazioni accertate e il recupero di tasse di occupazione suolo non pagate.

“Abbiamo stanziato nuovi fondi continuiamo a portare avanti una difficilissima battaglia per il decoro nel Centro storico” commentano la Presidente del Municipio Sabrina Alfonsi e il Vice Presidente con delega al contrasto all’abusivismo, Jacopo Emiliani Pescetelli, presente alle operazioni di ieri. “Una lotta impari, soprattutto se paragonata alle risorse umane di cui dispone il Municipio per lo svolgimento dell’enorme lavoro amministrativo che sta dietro all’attività di contrasto all’abusivismo. Però il decoro di Roma ha bisogno del rispetto delle regole da parte di tutti, e quindi noi continuiamo a combattere”.