Ama: assicurate attività cimiteriali, 200 cremazioni settimanali

Più informazioni su

Roma – “Anche in questo periodo complesso, caratterizzato da un trend di decessi da quattro mesi in forte aumento, a Roma le attivita’ cimiteriali sono assicurate. Ama – Cimiteri Capitolini, d’intesa con Roma Capitale, sta mettendo in campo tutte le azioni possibili per garantire condizioni agevoli, sia per la cittadinanza sia per gli addetti cimiteriali, e la massima celerita’ possibile nell’espletamento delle diverse operazioni”. Lo scrive Ama in una nota.

In particolare, presso il cimitero Flaminio – Prima Porta, solo negli ultimi cinquanta giorni (dal 1 novembre al 20 dicembre), grazie al potenziamento di tutte le linee produttive sono state effettuate 2.654 cremazioni per soddisfare la domanda che e’ andata via via crescendo”.

Le risorse dedicate alle pratiche di cremazione “sono state incrementate ed e’ stata richiesta a tutti i soggetti preposti l’accelerazione dell’iter amministrativo propedeutico”.

Inoltre, “sono stati ricavati spazi aggiuntivi alla camera mortuaria per ospitare sia le salme sia i resti mortali”. Ama spiega che “al fine duplice di accelerare i tempi di attesa alleggerendo le giacenze e di rispettare tutte le norme di sicurezza per il personale, a partire da oggi verranno accolte fino a 200 domande per nuove cremazioni a settimana”.

Pertanto, “a differenza di quanto gia’ avvenuto in altri Comuni che hanno sospeso l’attivita’ crematoria fino ad inizio del nuovo anno, anche questa attivita’ nella Capitale prosegue”, continua Ama. Per le richieste eccedenti il tetto gia’ comunicato alle agenzie funebri, “si dovra’ optare per impianti fuori dal territorio metropolitano oppure per una diversa forma di seppellimento.”

“Anche le salme per le quali la richiesta di cremazione non venga presentata entro 5 giorni dall’entrata nel cimitero Flaminio, saranno inumate d’ufficio.”

“Il rinnovato sforzo delle strutture dei Cimiteri Capitolini e’ teso a rispondere ad un trend di decessi che non accenna a diminuire: da ottobre al 20 dicembre, nella citta’ di Roma, si sono registrati 9.349 decessi contro i 6.496 dell’analogo periodo del 2019, con un aumento di 2.853 in 80 giorni”.

Più informazioni su