Ama, Cgil-Cisl-Uil: Roma Capitale getta nel caos uffici Tari

Più informazioni su

Roma – “Sono giorni concitati negli Uffici Tari di Roma. Dopo l’internalizzazione delle funzioni da parte di Roma Capitale, con una parte del servizio rimasta ad Ama per l’esazione, iniziano a vedersi i primi risultati.”

“I cittadini ricevono bollette salatissime a ridosso delle scadenze e senza poterle rateizzare, come avveniva automaticamente in passato quando era AMA a gestire interamente il servizio. E vista la scadenza del 30 settembre, gli utenti assaltano gli uffici, sfogando la propria agressivita’ sui lavoratori quando capiscono di non poter accedere allo sportello senza appuntamento.”

“Da giorni ad esempio la sede Ama di Via Ostilia e’ uno scenario di guerriglia e i lavoratori chiedono l’intervento delle forze dell’ordine. Al tavolo aziendale abbiamo sollevato il problema.”

“Ama deve chiedere un presidio costante delle forse dell’ordine. Ma ad essere onesti e’ Roma Capitale che deve concedere una proroga per permettere ai cittadini di rateizzare. Chi vuole pagare e mettersi in regola deve essere messo nelle condizioni di farlo”. Lo scrivono in una nota Fp Cgil, Fit Cisl e Fiadel Ama.

Più informazioni su