RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Ama festeggia il Natale rispettando l’ambiente

Più informazioni su

Anche quest’anno Ama sarà al fianco di tutti i romani che sceglieranno di festeggiare il Natale rispettando l’ambiente. Dal 7 al 16 gennaio 2012 torna infatti, per il settimo anno consecutivo, la raccolta straordinaria gratuita di abeti di Natale, promossa in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Ambientali di Roma Capitale, il Corpo Forestale e il Tgr Lazio. L’iniziativa è stata lanciata questa mattina presso l’Asilo nido aziendale di Ama in via Gian Pietro Lucini 16, struttura gestita dall’Ipab Conservatorio di Santa Caterina della Rosa. Presenti il Presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale Carlo Costantini e il vice Presidente del XII municipio, Maurizio Cuoci. Il personale del Corpo Forestale ha restituito ad Ama, e ripiantato nel giardino antistante all’asilo, uno degli abeti raccolti nel 2007 e successivamente rigenerati presso l’oasi ecologica del Cfs ad Arcinazzo Romano. Subito dopo gli operatori del Corpo Forestale hanno intrattenuto i bambini dell’asilo con giochi e con una lezione di educazione ambientale sulla corretta cura degli abeti natalizi. L’iniziativa coinvolgerà 11 centri di raccolta Ama dislocati in tutta la città e 128 punti mobili di raccolta gratuita dei rifiuti ingombranti. La scelta di addobbare per le festività un abete natalizio naturale rappresenta un gesto ecocompatibile e può facilmente trasformarsi in un’occasione per fare un regalo all’ambiente. Grazie a questa campagna, infatti, tutti gli alberi raccolti potranno essere, in ogni caso, restituiti alla natura. Ama, infatti, provvederà, insieme al Corpo Forestale, a selezionare gli abeti e a verificare se vi siano piante in condizioni tali da essere trasportate e ripiantate presso la sede del Cfs di Arcinazzo Romano. Gli abeti così recuperati verranno destinati ad iniziative di educazione ambientale. Gli alberi non in condizione di essere ripiantati, invece, saranno condotti all’impianto Ama di Maccarese per essere trasformati in compost, un ammendante naturale di alta qualità con cui si possono concimare piante in vaso o da giardino. Per scegliere e curare correttamente un abete natalizio è necessario seguire alcune semplici regole. È anzitutto consigliabile acquistare alberi che abbiano una zolla proporzionata rispetto alla pianta. Per essere correttamente conservati durante il periodo Natalizio, e per avere così maggiori possibilità di sopravvivenza, le piante, oltre ad essere tenute in luoghi luminosi e lontano da fonti di calore, non devono essere appesantite con addobbi troppo voluminosi o imbrattate con neve artificiale o spray. Le radici devono essere sempre tenute umide e l’albero va collocato lontano da fonti di calore. Per non danneggiare l’abete e per facilitarne il trasporto, infine, è bene introdurlo in un sacco di plastica aperto anche alla base. Analogo accorgimento (con l’unica differenza del sacco integro alla base) dovrà essere usato per la zolla in modo tale da impedirne la frantumazione. Gli abeti di Natale artificiali, a differenza di quelli naturali, sono realizzati con materiali che non è possibile riciclare e, quindi, al termine della loro vita devono essere necessariamente smaltiti in discarica. Questi alberi sintetici non devono essere assolutamente gettati nei cassonetti stradali ma vanno conferiti, come tutti gli altri rifiuti ingombranti, presso i Centri di raccolta aziendali o utilizzando le postazioni mobili dislocate in tutti i municipi della città. «Scegliere un abete naturale per festeggiare il Natale è un gesto realmente ecologista proprio perchè questi alberi possono essere poi restituiti alla natura – ha sottolineato il presidente di Ama Piergiorgio Benvenuti – Crediamo molto in questa campagna che siamo ben felici di presentare in una struttura di eccellenza come l’asilo aziendale Ama. È molto importante utilizzare queste iniziative per intensificare la comunicazione su una corretta educazione ambientale cominciando proprio dai più piccoli. I bambini, infatti, riescono spesso a dare un esempio positivo ed efficace agli adulti – conclude Benvenuti – sensibilizzandoli e responsabilizzandoli al rispetto dell’ambiente». Il comandante Provinciale del Corpo Forestale Carlo Costantini ha invece ricordato quanto sia «importante acquistare gli abeti sempre presso vivai in modo da essere certi della loro provenienza. Le piante devono essere contrassegnate da un tagliando di riconoscimento in cui viene indicato il luogo di origine e l’età. L’utilizzo di abeti naturali consente poi anche di dare un importante sostegno alle economie delle zone rurali in cui questi alberi vengono coltivati». Per informazioni sull’iniziativa e sui siti coinvolti, i cittadini possono contattare il Numero Verde Ama, 800867035, attivo i giorni feriali dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 17 e il venerdì dalle 8 alle 14 o visitare il sito www.amaroma.it, dove è presente una comoda guida da scaricare con i principali consigli per la cura dell’albero e le postazioni in cui sarà possibile portarlo al termine delle feste.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.