Quantcast

Ama: nel 2021 verso 17mila cremazioni, al Flaminio no salme respinte

Più informazioni su

Roma – “Nel 2020 abbiamo fatto 15mila cremazioni, l’obiettivo del 2021 e’ arrivare a 17mila. Il problema e’ anche quello di lavorare le pratiche, che non sono solo quelle del cimitero Flaminio ma anche quelle fuori impianto. Nei primi due mesi del 2021 ne abbiamo istruite oltre 830, quest’anno arriveremo a lavorarne quasi 19mila”. Lo ha detto il direttore dei Cimiteri di Ama, Fabrizio Ippolito, illustrando in commissione capitolina Trasparenza l’aggiornamento a marzo 2021 della situazione cimiteri.

“A fronte dell’aumento dei decessi, i posti nella camera mortuaria del cimitero Flaminio sono saliti a 2.160, allestendo celle frigo e altre sale. Al Verano, invece, e’ utilizzata una galleria con una capienza di 300 posti- ha continuato Ippolito- A fine dicembre al Flaminio c’erano 1.800 salme in giacenza, ora sono scese a 1.320, di cui 1.085 per la cremazione, ma solo il 70% di queste e’ in regola con le pratiche autorizzative. Dall’1 febbraio il limite di cremazioni e’ aumentato a 400 unita’ e non mi risulta che alcuna salma sia stata respinta. Al Verano sono solo 50 le salme in attesa di autorizzazione per cremazione in altri impianti”.

Il dirigente della municipalizzata ha poi spiegato che “a fine 2020 Ama ha ricevuto dal Comune finanziamenti e investimenti di due milioni che serviranno anche a riaprire il cimitero Lautentino, saranno realizzati due campi inumazione, e fare passare da sei a nove linee il forno crematorio del Flaminio. Sono pochissime le cremazioni fuori impianto rimaste non autorizzate e quindi contiamo di smaltire il pregresso e contiamo di strutturare un canale informativo, tramite l’urp, per dare informazioni di carattere generale ai cittadini”.

Inoltre “da lunedi’ saranno disponibili dei loculi al cimitero Flaminio e abbiamo l’intenzione Di ampliare l’offerta perche’ non possiamo tenere aperto solo questa struttura- ha concluso Ippolito- Quindi vogliamo ricominciare a lavorare sui cimiteri minori portando avanti progetti di ampliamento per i cimiteri di Ponte Galeria, Cesano e Ostia ed evitare cosi’ l’imbuto al Flaminio. Poi, abbiamo loculi disponibili anche al Verano, l’amministrazione ci deve dire se vuole procedere tramite asta o se possiamo procedere direttamente con la vendita dei loculi disponibili”.

Più informazioni su