Ama: rifiuti ingombranti, a domicilio raccolte tre tonnellate

Roma – In un anno oltre 3mila tonnellate di materiali ingombranti ritirati gratuitamente presso le case dei cittadini romani. Questo il bilancio 2020 di ‘Riciclacasa’, il servizio mirato e’ messo a disposizione da Ama che prevede il ritiro a domicilio (al piano stradale e senza alcun costo) di tutti quei rifiuti di grossa taglia che non devono essere assolutamente smaltiti nei cassonetti o abbandonati su strada. Cosi’ in un comunicato AMA S.p.A.

Nel corso dell’anno appena concluso l’azienda ha predisposto ed effettuato piu’ di 57mila servizi domiciliari gratuiti grazie a cui sono stati raccolti e avviati alle corrette procedure di trattamento/recupero materiali delle tipologie piu’ varie: 1.700 tonnellate di ingombranti ‘classici’ (mobili, materassi, divani, armadi, ecc.), 480 tonnellate di Raee (frigoriferi, lavatrici, monitor, TV) e 900 tonnellate di altri materiali (legname, ferro, inerti e scarti edili).

“Anche durante i mesi di lockdown nazionale abbiamo sempre continuato a garantire ai cittadini la possibilita’ di liberarsi di questi materiali senza muoversi da casa e in condizioni di assoluta sicurezza”, sottolinea l’Amministratore Unico di Ama Stefano Zaghis.

“Nelle prossime settimane il servizio verra’ ulteriormente implementato e saremo cosi’ in grado di assicurare un maggior numero di ritiri grazie al rafforzamento degli equipaggi operativi sul campo e all’aumento delle risorse del call center dedicato per le prenotazioni”.

Il servizio ‘Riciclacasa’, gratuito fino a 2 metri cubi, e’ fornito su appuntamento. Per prenotare, basta chiamare lo 060606 o compilare il modulo di richiesta nella sezione ‘Servizi on-line’ del sito web Ama.

Al momento della prenotazione, sara’ richiesto il codice utente riportato in alto a destra nella bolletta della tariffa rifiuti. Per smaltire i rifiuti ingombranti, elettronici o particolari i cittadini possono inoltre ricorrere ai Centri di Raccolta Ama, aperti tutta la settimana, o agli appuntamenti mensili con la campagna “Il tuo quartiere non e’ una discarica”. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.amaroma.it.