Quantcast

Anaao Lazio: no a interruzione contratti stipulati per emergenza

Roma – L’Anaao Assomed Lazio si oppone fermamente alla paventata interruzione dei rapporti di lavoro sottoscritti per le esigenze straordinarie legate all’emergenza Covid-19.

“Qualora le informazioni pervenute al nostro sindacato fossero fondate e la volonta’ di interrompere in tutto o in parte i rapporti di lavoro instaurati in condizioni gravi e urgenti facesse capo alla Regione Lazio- si legge nella nota del Segretario Guido Coen Tirelli indirizzata al Presidente della regione Nicola Zingaretti e all’Assessore alla Salute Alessio D’Amato- ci opporremo in tutte le forme consentite fino alla proclamazione dello stato di agitazione della categoria”.

“È del tutto evidente infatti- prosegue la nota- che le condizioni di urgenza assistenziale che hanno determinato le procedure straordinarie di assunzione permangono interamente e che il sistema assistenziale regionale non puo’ fare a meno di tale forza lavoro e che anzi necessita un piano urgente, concordato con le Organizzazioni Sindacali, finalizzato a definire ulteriori fabbisogni assunzionali cui dare risposte concrete ed immediate.”

“La gravita’ della situazione assistenziale, legata anche alla pregressa carenza delle dotazioni organiche di personale sanitario, resta unica e talmente grave da rendere ineludibili risposte adeguate. Per tali ragioni Anaao Assomed chiede alla Regione di confermare immediatamente la proroga di tutti i rapporti di lavoro stipulati per l’emergenza COVID-19, ed in caso contrario annuncia la proclamazione dello stato di agitazione delle categorie rappresentate”.

Infine l’Associazione chiede la convocazione urgente di un tavolo di confronto tra Regione e Organizzazioni sindacali per affrontare la grave situazione che affligge il Servizio Sanitario Regionale.