Quantcast

Angeli: fioriere su lato est Stazione Tiburtina, da Baobab racconto distorto foto

Roma – “A una settimana dall’inizio dei lavori finalmente la stazione Tiburtina est comincia a prendere le sembianze che mi ero prefissata quando abbiamo cominciato a lavorare alla sua riqualificazione. I cittadini, così come Grandi Stazioni, Bnl (uno dei soggetti oltre al Comitato Colline e Valli e al cdq Popolare Pietralata che ci hanno chiesto di intervenire) e Ufficio Giardini hanno riempito le fioriere. Ognuno ha voluto dare il proprio contributo!”. Così Federica Angeli, delegata alle Periferie del Comune di Roma, in un post su Facebook torna sulla situazione di Largo Spadolini, dove alcuni giorni fa la forze dell’ordine hanno sgomberato il presidio informale di migranti gestito da Baobab.

“Ama e Dipartimento Ambiente – scrive la giornalista e delegata del Campidoglio – hanno finito tutto lo sfalcio e la pulizia delle strade e dei campi lì attorno. Domani ci sarà la derattizzazione (ci sono molto topi) e proseguiremo con altri importanti lavori insieme al IV Municipio. In 4 mesi di pianificazione non c’è stato nulla di non contemplato.”

“I migranti che erano lì presenti – scrive Angeli – purtroppo per tre volte hanno rifiutato ospitalità nelle strutture del Comune. Molti sono partiti per altre città (tanti di loro restano solo il tempo necessario per avere i documenti, non vogliono stare in Italia). Per tutti gli altri, il Comune di Roma c’è.”

“Non li forziamo né obblighiamo a fare nulla ma ci siamo. L’intera operazione, contrariamente al racconto distorto che ne ha dato l’associazione che li gestisce, è stata dal principio pensata e svolta nell’interesse e dei cittadini che ci hanno chiesto aiuto e nell’interesse dei migranti. Senza lasciare nessuno indietro. Confermo – conclude Angeli – che fino a quando io ricopriro’ questo incarico piazzale Spadolini avra’ costantemente sia di giorno che di notte un presidio fisso delle forze dell’ordine”.