RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Angelucci-Corbucci: ancora disastri 5S , no Termini-Giardinetti scelta sbagliata

Roma – “Continuano i disastri del M5S al Comune di Roma. Lo scartamento ridotto della ferrovia Termini – Giardinetti e’ l’ennesima scelta scellerata che pagheranno i cittadini di Roma e in particolare quelli nei Municipi V, VI e VII. Infatti mentre da una parte l’amministrazione 5 stelle e in particolare il Presidente della commissione mobilita’ Stefano, campione di riunioni e dichiarazioni, sembrerebbe aver deciso che l’ex ferrovia concessa dovra’ arrivare a Tor Vergata, dall’altra ha deciso che dovra’ restare lo scartamento ridotto, una eredita’ dell’Ottocento. Mentre tutto il mondo segue lo scartamento standard di 1435 cm, il presidente della commissione mobilita’ ha intenzione di lasciare la Termini- Giardinetti a 950 cm relegandola all’isolamento quindi, non potendosi integrare con le linee del trasporto nel resto della citta’”.

“Lo scartamento ridotto sara’ un danno che pagheremo per un secolo in quanto non permettera’ di integrare la linea Termini – Giardinetti con il sistema tramviario della citta’ comportando l’isolamento dei depositi con conseguente aumento dei costi di produzione e manutenzione. Il Piano Regolatore di Roma, invece, stabilisce la trasformazione della linea ex ferrovia concessa della Regione Lazio in tramvia moderna”.

“La Regione Lazio ha dichiarato di essere pronta a fare il passaggio di proprieta’ a Roma Capitale con la conseguente trasformazione da ferrovia a tramvia. I cinque stelle gia’ NO TAP, NO TAV, NO VAX sono diventati, pero’, NO TRANVIA. A Tor Vergata si deve arrivare con il prolungamento della metro A da Anagnina al Policlinico e con fermate al servizio del Campus Universitario.La Termini – Giardinetti deve essere trasformata in una moderna tramvia, integrata e integrabile con la rete dei tram della Citta’ per portare Roma nel futuro”. Cosi’ in un comunicato Mariano Angelucci e Riccardo Corbucci, rispettivamente vice segretario e coordinatore della segreteria del Pd Roma.