Anzaldi: ascoltare Elio Germano su Cinema Palazzo

Roma – “Nella brutta vicenda del Cinema Palazzo a Roma, uno spazio gratuito di culturale che invece di essere sostenuto dalle istituzioni e’ stato sgomberato, l’attore Elio Germano ha il merito di raccontare l’essenza di questa esperienza che vede protagonisti i cittadini e incolpa la “lontananza” tra cittadinanza e istituzioni di quello che e’ successo.”

“Questa lontananza, pero’, e’ innanzitutto della Giunta guidata dalla sindaca Raggi, che in quasi 5 anni di mandato non ha fatto nulla per trovare una soluzione a questa questione, pur avendone diretta responsabilita’ come Amministrazione della citta’.”

“Forse in Parlamento non tutti conoscono il grande lavoro culturale che e’ stato portato avanti al Cinema Palazzo, per questo mi impegno a condividere l’appello di Germano con i miei colleghi delle commissioni Cultura di Camera e Senato”. Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva, Michele Anzaldi, componente della commissione Cultura della Camera.

“Di fronte alla sordita’- prosegue Anzaldi- della Giunta Raggi, che non ha voluto ascoltare neanche le parole di un attore internazionale e pluripremiato come Germano, mi auguro che almeno il Governo intervenga, vista la grande sensibilita’ mostrata in questi anni dal ministro Dario Franceschini in difesa della cultura a Roma.”

“Sarebbe bello che il Governo uscisse da questo torpore politico in cui ha precipitato il Paese, dal Mes alla Rai, e facesse il punto a livello istituzionale sugli spazi culturali gratuiti almeno nella Capitale”.