RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Anzaldi: Raggi dovrebbe valutare di dimettersi salvando Roma da calvario

Di seguito le parole di Michele Anzaldi, deputato del PD. "Quanto emerge dall'indagine sullo Stadio di Roma mostra che l'Amministrazione M5s del Campidoglio è pesantemente coinvolta fino al vertice.

 Anzaldi: altro che onestà

Roma – Di seguito le parole di Michele Anzaldi, deputato del PD. “Quanto emerge dall’indagine sullo Stadio di Roma mostra che l’Amministrazione M5s del Campidoglio è pesantemente coinvolta fino al vertice. La Raggi ha mostrato la sua totale incapacità non soltanto ad amministrare la città, ma anche a tenerla al riparo da corruzione e condotte ritenute illecite dai magistrati. Altro che onestà! Ora pensi per una volta a Roma, la salvi da questo calvario e valuti di dimettersi”.

Dopo Marra, un altro arrestato per corruzione è stato portato dalla sindaca Raggi nelle stanze di comando del Campidoglio, l’avvocato Lanzalone. Il pm Ielo ha detto: ‘Tutta la corruzione inizia da quando arriva Lanzalone a preoccuparsi del progetto’. A voler dare tutto in mano a Lanzalone, avvocato che arrivava da Genova senza alcuna legittimazione politica o elettorale, sono stati proprio la Raggi e i cinquestelle. Mentre Lanzalone, in accordo con la Raggi, stravolgeva il progetto dello Stadio, incassava da Parnasi consulenze per 100mila euro e utilità per il suo Studio”.

Dopo avergli fatto gestire la trattativa dello Stadio, lo hanno premiato con la presidenza di Acea, e da quella potente postazione Lanzalone ha continuato a fare affari con Parnasi, secondo quanto accusa l’ordinanza dei magistrati”.