Anzaldi: Regione Lazio chiarisca validità tamponi Gemelli

Roma – “Ho ricevuto da una madre romana una lettera sull’inquietante odissea di una famiglia che si trova ad avere il figlio messo dalla scuola in isolamento fiduciario: poca o nessuna informazione, poca o nessuna assistenza, addirittura il tampone effettuato presso un centro sanitario di livello internazionale come l’Ospedale Gemelli che non viene riconosciuto perche’ il Gemelli non sarebbe tra le strutture accreditate della Regione Lazio. Ma come e’ spiegabile una situazione del genere?”. Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi, che pubblica la lettera ricevuta da una cittadina di Roma.

“Davvero il secondo centro covid di Roma – prosegue Anzaldi – dopo lo Spallanzani, un’eccellenza riconosciuta nel mondo che salvo’ la vita a Papa Wojtyla dopo l’attentato, non viene riconosciuto dalla Regione sull’effettuazione dei tamponi? E’ urgente che venga fatta chiarezza, altrimenti i disagi dei cittadini rischiano di trasformarsi in rabbia”.