RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Approvato il bilancio del I Municipio dopo 15 ore di seduta

Più informazioni su

“Dopo 15 ore di seduta il Consiglio del Municipio I, riunito nella sede di Via della Greca, nonostante l”ostruzionismo delle opposizioni di centrodestra (Forza Italia, La Destra, Fratelli D”Italia) e del Movimento 5 Stelle, ha approvato ieri notte il Bilancio 2013 ed un ordine del giorno della maggioranza Pd-Sel-Lista Civica per Marino sul Bilancio 2014″. Lo dichiarano in una nota congiunta Tommaso Giuntella, capogruppo Pd, Mauro Cioffari, presidente commissione Bilancio e capogruppo Sel, e Nathalie Naim, capogruppo Lista Civica per Marino. “Forza Italia, La Destra e Fratelli d”Italia – dichiarano Giuntella, Cioffari e Naim – con la presentazione di quasi 1000 ordini del giorno, per ognuno dei quali hanno preteso la votazione per chiamata nominale, hanno tentato strumentalmente ed inutilmente di ostacolare e ritardare all”infinito, contro gli interessi dei cittadini, l”approvazione del Bilancio da parte del Consiglio del Municipio I”. “Esprimiamo sdegno per l”atteggiamento ostruzionistico delle opposizioni di centrodestra e del Movimento 5 Stelle – aggiungono Giuntella, Cioffari e Naim – che con il loro irresponsabile comportamento hanno rischiato di paralizzare l”attivita” amministrativa di Roma Capitale “. “Gli ordini del giorno presentati dal centrodestra, e sostenuti in molti casi dal Movimento 5 Stelle, prevalentemente focalizzati sulla richiesta di inserire nel piano di investimenti di quest”anno, giunto ormai al termine, fondi per il rifacimento entro dicembre di centinaia di strade – proseguono Giuntella, Cioffari e Naim – sono incongruenti con il piano di stabilita” 2013 che vieta di prevedere fondi nel suddetto piano”.

 Il Consiglio del Municipio I al termine della seduta, oltre al Bilancio 2013, ha approvato un ordine del giorno della maggioranza Pd-Sel-Lista Civica per Marino, sul quale la Lista Civica Marchini si e” astenuta, che impegna il indaco di Roma Capitale e la Giunta Capitolina: “Al riequilibrio delle risorse di bilancio, sia per quel che riguarda la spesa corrente che per il piano investimenti, fra Dipartimenti e Municipi in attuazione del Regolamento per il Decentramento; a conferire ai Municipi, per la parte di propria competenza, le funzioni di indirizzo e controllo sui contratti di servizio delle aziende afferenti al Gruppo Roma Capitale”. L”odg impegna inoltre il sindaco e la giunta “a destinare ai Municipi una quota parte derivante dall”aumento della Trise (0,30) e dei versamenti Cosap, secondo il principio dell”autonomia fiscale, per la manutenzione nei territori attraverso la istituzione di un apposito centro di ricavo afferente i servizi indivisibili (strade, verde ed illuminazione pubblica); al riconoscimento di una quota dell”extra gettito delle entrate ai Municipi; ad allentare i parametri del patto di stabilita” per la parte concernente la manutenzione di strade, scuole e verde pubblico”.

Più informazioni su