Approvato Piano Assunzioni Ama, Zaghis: primo passo per rilancio azienda

Roma – “L’approvazione da parte della Giunta del Piano Assunzioni 2020 di Ama e’ il primo passo per il concreto rilancio della piu’ grande azienda di gestione dei rifiuti e dei servizi ambientali d’Italia, il tutto all’interno di un processo di rilancio previsto con il Piano di Risanamento richiesto da Roma Capitale con la Delibera 106 del 9 giugno 2020.”

“Dopo oltre 7 anni di blocco del turn over, che ha comportato un saldo negativo di oltre 700 unita’ tra i lavoratori e il progressivo invecchiamento del corpo addetti ai servizi, potranno per la prima volta essere almeno in parte reintegrate maestranze utili per ridare slancio alle attivita’ territoriali e cosi’ arriveranno operatori ecologici, meccanici e operatori per gli impianti di trattamento in piu’ a presidio dei servizi di igiene urbana, a beneficio di tutti gli utenti e dei cittadini romani; inoltre saranno assunti anche operatori cimiteriali per migliorare i servizi funebri.”

“Le scelte fatte nel periodo di Parentopoli, oltre un decennio fa, hanno pesantemente condizionato qualsiasi possibilita’, fino ad oggi, di reinvestire sul capitale umano di questa azienda strategica per la citta’. Lo squilibrio relativo al costo del personale, frutto di scelte che prescindevano dalle puntuali necessita’ industriali dell’azienda, e’ stato finalmente superato, anche in virtu’, pur a fronte di una continua riduzione del personale, della progressiva razionalizzazione dell’utilizzo del lavoro in orario straordinario.”

“Ringrazio il sindaco di Roma, Avv. Virginia Raggi, per aver tenuto fede agli impegni assunti con questa azienda dal mio arrivo, e le Organizzazioni Sindacali per il costruttivo confronto. Da parte di Ama c’e’ l’impegno costante nel migliorare il servizio alla cittadinanza”. Cosi’ in un comunicato l’Amministratore Unico di Ama S.p.A. Stefano Zaghis.