Quantcast

Ascani: Cheops e Cosmo Skymed orgoglio ricerca italiana

Più informazioni su

Roma – Il lancio della seconda generazione di Cosmo Skymed e del satellite Cheops e’ stato rinviato forse a domattina, ma l’emozione per i traguardi tecnologici italiani resta. Ne parla il viceministro dell’Istruzione, Anna Ascani, intervenuta all’evento organizzato a Roma dall’Agenzia spaziale italiana (Asi) per presentare le due missioni.

“Sono qui per ringraziare chi lavora ogni giorno per traguardi simili. Per chi si dedica al futuro con dedizione e impegno per il bene di tutti- ha esordito Ascani- E l’emozione non deriva solo dal sapere che apriamo una finestra di conoscenza sull’universo e sugli esopianeti, ma anche dal sapere che il satellite sonda Cheops e’ uno strumento europeo con Italia prima attrice, grazie al lavoro dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) e dell’Agenzia spaziale italiana (Asi).”

“Il nostro Paese ha una assoluta leadership nel campo dell’ottica- ha ricordato il viceministro- Il ruolo da prima attrice continuera’ anche nel futuro, con la massa di dati che Cheops portera’ allo Space data center dell’Agenzia Spaziale Italiana. Insieme a Cheops, partira’ anche il razzo con a bordo il primo satellite della seconda generazione di Cosmo Skymed. Una preziosa infrastruttura nazionale, che offre il controllo del territorio, compresa la statica degli edifici scolastici. Mi auguro che sapremo rimanere sulla cresta dell’onda. Istruzione e ricerca sono e resteranno fondamento di oggi innovazione significativa. Ogni frontiera tecnologica superata sara’ una nuova sfida per le generazioni future”, ha concluso Ascani.

Più informazioni su