Quantcast

Ascani: didattica a distanza non crea disuguaglianze, anzi fa emergere fragilità

Roma – “Non credo che il sistema della didattica a distanza crei diseguaglianze, anzi ha portato sotto gli occhi di tutti le condizioni di fragilita’ permettendo di accendere i riflettori e aprire uno squarcio sulle situazioni di disagio personale, sociale e familiare dei ragazzi. Questo ci ha fatto capire ancora di piu’ quanto e’ importante il ruolo della scuola per tirare via i ragazzi da queste condizioni, perche’ la scuola e’ il luogo delle pari opportunita’”. Lo ha detto la viceministra dell’Istruzione e vicesegretaria del Pd, Anna Ascani, intervenendo durante la riunione tematica in videoconferenza dell’assemblea del Partito democratico di Roma intitolata ‘Tutti a scuola’.