Quantcast

Asl Rm 1: ecco a chi si consiglia vaccino contro influenza

Roma- “La vaccinazione antinfluenzale e’ raccomandata quest’anno per tutte le categorie a rischio perche’ e’ sicuramente immunizzante, cioe’ protettiva contro il virus dell’influenza che, se preso in concomitanza con il virus che provoca il Covid-19, sicuramente crea problemi piu’ importanti.”

“E questo lo sappiamo perche’ abbiamo degli studi che dimostrano come le infezioni prese contemporaneamente hanno portato pazienti in terapia intensiva, che purtroppo hanno avuto un esito ancora piu’ infausto”. Cosi’ la dottoressa Antonietta Spadea, responsabile vaccinazioni della Asl Roma 1, intervistata dall’agenzia Dire in occasione dell’apertura della campagna antinfluenzale all’Ordine dei medici di Roma.

“La vaccinazione antinfluenzale, in particolare, e’ raccomandata a “tutti i bambini a partire dai sei mesi ai 6 anni d’eta’, a cui viene infatti offerta gratuitamente- ha spiegato Spadea- È raccomandata a tutti i cittadini a partire dai 60 anni e infatti anche a loro viene offerta gratuitamente”.

E ancora, la vaccinazione antinfluenzale e’ raccomandata a “tutte le categorie che si trovano in una condizione che viene riconosciuta ‘a rischio’- ha proseguito l’esperta- come le donne in gravidanza e le donne che hanno partorito, le quali, convivendo con bambini che dobbiamo proteggere e che non possiamo vaccinare prima dei sei mesi, vanno protette.”

“È importante vaccinare le persone che hanno tumori, perche’ il vaccino non contiene virus e quindi lo possono fare tranquillamente. È importante vaccinare le persone che soffrono di cuore, con i polmoni, che hanno problemi di insufficienza epatica e renale. Dobbiamo vaccinare tutti i donatori di sangue, perche’ e’ una popolazione particolarmente preziosa che dobbiamo salvaguardare.”

“Dobbiamo vaccinare i conviventi dei soggetti a rischio che, anche se si vaccinano, non rispondono efficacemente alla vaccinazione; quindi vaccinando i loro contatti abbiamo fatto la protezione che viene raccomandata. Dobbiamo insomma vaccinare gratuitamente tutte queste persone con un’offerta attiva, quindi dobbiamo andarli a raggiungere e proporre loro la vaccinazione”.

Ma cosa contiene il virus contro l’influenza? “Questo vaccino non contiene il virus ma parti che si trovano sulla superficie del virus- ha risposto la dottoressa Spadea all’agenzia Dire- Una volta che vengono introdotte queste proteine nel nostro corpo, noi le riconosciamo come proteine non nostre, quindi formiamo degli anticorpi contro di loro.”

“Quando arrivera’ il virus selvaggio, i nostri anticorpi riconosceranno quel ‘pezzettino’ del virus perche’ lo avranno imparato a riconoscere, come se si trattasse di un meccanismo di ‘chiave e serratura’. Quindi a quel punto l’anticorpo si lega a quell’antigene e distrugge il virus. I vaccini antinfluenzali funzionano cosi’: non contengono virus, ma soltanto parti della superficie del virus”.

Quanti ceppi coprono? “Coprono contro l’H1N1, si il ceppo pandemico che ha fatto subito minime modifiche- ha fatto sapere l’esperta- coprono contro l’H3N2, che e’ il virus che si modifica ogni anno e che trova quindi piu’ suscettibili gli anziani, e protegge contro tutti e due i lineaggi del tipo B dei virus influenzali, sia il Victoria sia il Yamagata”.

Ma se siamo vaccinati contro l’influenza e quest’anno ci verra’ un raffreddore, dobbiamo avere piu’ paura? “Il raffreddore e’ dovuto all’adenovirus, un virus molto banale. Quindi se abbiamo solo un raffreddore senza febbre stiamo tranquilli- ha risposto ancora Spadea alla Dire- e se abbiamo fatto il vaccino contro l’influenza stiamo maggiormente tranquilli. Certo, se dopo il raffreddore avremo anche difficolta’ all’olfatto o al gusto e avremo la febbre che sale, dobbiamo pensare a qualcos’altro”.

Intanto nelle Asl di Roma sembra esserci stato stato qualche ritardo e anche qualche sbaglio nella consegna dei vaccini… È cosi’? “La campagna e’ partita nel Lazio il primo ottobre, abbiamo cominciato a vaccinare e stiamo vaccinando. Abbiamo avuto qualche sbavatura nelle consegne dei vaccini, ma ora stiamo proseguendo molto bene”, ha concluso Spadea.