RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Asl Roma 1, Tanese: lezione per migliorare cure da Michael Marmot

Più informazioni su

Roma – L’epidemiologo inglese, Michael Marmot, padre della riflessione sulle disuguaglianze di salute, ha tenuto oggi, nella sala Alessandrina del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia, una lezione magistrale sul tema che ha fondato i suoi studi e il suo impegno nella ricerca. A introdurlo il direttore generale dell’Asl Roma 1, Angelo Tanese.

L’iniziativa si colloca tra le attivita’ del Centro internazionale per la Promozione della salute e del benessere dell’Asl Roma 1, impegnato sul cambiamento di paradigma della salute in tema di promozione del benessere. Marmot, docente della University College di Londra, e’ autore del testo ‘La salute disuguale’ dove discute i fondamenti filosofici della giustizia sociale ed esamina le teorie economiche e la ricaduta della loro applicazione sulle realta’ di diversi paesi e sulle vite reali delle persone. Accanto ai dati epidemiologici e forte delle evidenze scientifiche, propone soluzioni per un’equa distribuzione di salute.

“Abbiamo invitato il professor Michael Marmot perche’ ci ha portato la sua grande testimonianza di anni di studio in cui ha accertato che le disuguaglianze sociali sono una delle cause principali dei fattori di salute- ha spiegato Tanese- e quindi le persone che vivono nella stessa citta’, in quartieri diversi, hanno un’aspettativa di vita diversa. Per noi e’ molto importante come azienda sanitaria aver condiviso questo incontro con tutti i nostri professionisti sanitari, perche’ vogliamo migliorare la nostra capacita’ di dare risposte alle persone e ai loro bisogni, tenendo conto della loro condizione di vita come persone e non soltanto come pazienti”.

“Inoltre- ha continuato il dg dell’Asl Roma 1- abbiamo invitato anche i presidenti dei Municipi e altre istituzioni perche’ riteniamo che bisogna lavorare insieme per creare una maggiore equita’ nell’accesso alle cure e anche una maggiore consapevolezza che insieme possiamo migliorare non soltanto la qualita’ dei servizi, ma anche l’equita’ e l’accessibilita’ alle cure di persone che spesso sono svantaggiate perche’ sono in condizioni sociali favorite.”

“Ed e’ proprio nei confronti di quelle persone che noi dobbiamo avere delle azioni piu’ mirate piu’ efficaci”. Tra i relatori dell’evento anche i co-direttori dell’International Summer School on Promotion of Health and Wellbeing della Asl Roma 1, Bernardino Fantini dell’Universita’ di Ginevra e dell’Istituto Italiano di Antropologia, David Napier dell’University College di Londra, e Marina Davoli del Dipartimento di Epidemiologia del sistema sanitario regionale del Lazio, moderati dal direttore sanitario dell’Asl Roma 1 Mauro Goletti. Presenti anche il presidente del Centro Internazionale per la Promozione della Salute e del Benessere dell’Asl Roma 1, Mario Bertini.

Più informazioni su