Quantcast

Asl Roma1, con Samifo assistenza a migranti

Roma – “Per tutto il periodo di emergenza nazionale dovuta alla diffusione del COVID 19 la UOSD centro SAMIFO della Asl Roma 1, struttura sanitaria a valenza regionale per l’assistenza a migranti forzati nonche’ punto di riferimento per tutti gli enti di tutela presenti nel territorio regionale, mette a disposizione – per tutti i richiedenti e titolari di protezione internazionale e nazionale presenti sul territorio della Regione Lazio indipendentemente dall’iscrizione al Servizio sanitario regionale diversi servizi”. Cosi’ si legge in una nota diffusa dall’azienda sanitaria.

L’assistenza contempla: – Accesso telefonico ai medici di medicina generale (MMG) per tutti coloro che non hanno un MMG e che presentano sintomi riconducibili al COVID 19. L’accesso telefonico puo’ avvenire tutti il lunedi’, martedi’, giovedi’ e venerdi’ dalle ore 9 alle 12 e il martedi’, mercoledi’ e giovedi’ dalle 14.30 alle 17.00. -Disponibilita’ ad effettuare – presso il SAMIFO – esclusivamente prestazioni mediche urgenti non differibili nel rispetto della nota N.218196 del 11 marzo u.s. emessa dalla Direzione Regionale Salute e Integrazione SocioSanitaria.

La richiesta verra’ valutata dallo specialista che fissera’ un appuntamento se necessario. – Disponibilita’ ad interventi di mediazione linguistico-culturale. L’intervento potra’ avvenire tramite telefono o video chiamata. – Disponibilita’ ad effettuare consulenze specialistiche da realizzarsi tramite videochiamata, se necessario anche in presenza di mediatore linguistico-culturale. Per la ostetricia e ginecologia dal lunedi’ al giovedi’ dalle 14,00 alle 17,00 e il mercoledi’ anche dalle ore 10.00 alle 12.00. Per la psichiatria tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00.

Per le altre specialita’ inviare mail. – In caso di segnalazioni che necessitino interventi di nei territori al di fuori del comune di Roma il SAMIFO supportera’ l’attivazione dei servizi sanitari territorialmente competenti. Si chiede pertanto di garantire la massima diffusione della presente comunicazione ai centri di accoglienza e agli operatori sociosanitari che a vario titolo si occupano della tutela dei diritti dei richiedenti e titolari di protezione al fine dell’attivazione rapida dei suddetti servizi a beneficio degli individui e della collettivita’. Per l’attivazione di quanto sopra e’ necessario contattare il SAMIFO al numero 0677307555 o via mail all’indirizzo samifo@aslroma1.it e la richiesta verra’ valutata in tempo reale.