Astorre: brutto che Calenda abbia reso pubblica telefonata con Mastella

Più informazioni su

Roma – “E’ brutto che Calenda abbia reso pubblica la telefonata fra due persone, anche perche’ bisogna vedere davvero cosa si sono detti: io credo che Mastella abbia chiesto a Calenda di dare una mano, e che Calenda forse abbia fuorviato certe parole”. Cosi’ Bruno Astorre, senatore e segretario regionale del Lazio del Partito Democratico, intervistato da ‘Gli Inascoltabili’ su Nsl Radio.

“Calenda candidato sindaco di Roma? Noi piu’ che su un nome ci concentriamo sul metodo, e quello piu’ giusto sono le primarie: i cittadini di tutta la coalizione di centrosinistra sceglieranno il candidato sindaco. Se uno vuole fare il candidato del centrosinistra a Roma deve lavorare per unificare, Calenda come altri candidati sa che da soli forse si va piu’ veloci ma solo insieme si va piu’ lontano. Se i 5 stelle mettono in campo la Raggi a Roma e’ complicatissimo fare un accordo con loro”.

Per quanto riguarda la Regione, “sono convinto che andra’ a scadenza nel 2023 quindi e’ premature parlarne. Zingaretti, poi, ha piu’ volte detto, anche pubblicamente, che lui intende rimanere alla guida della Regione Lazio e del Pd”.

Più informazioni su