Quantcast

Atac: altri 70 autobus ibridi pronti a entrare in servizio

Roma – Sono pronte a entrare in servizio le ultime 70 vetture mild hybrid acquistate da Atac. Si tratta della seconda e ultima tranche della fornitura di 100 bus la cui consegna era iniziata a giugno scorso, quando sono entrate in servizio le prime 30 vetture. I mezzi serviranno diverse linee, tra cui la 490, 492, 495 e 64.

Le nuove vetture sono state presentate al sindaco Roberto Gualtieri e all’assessore alla Mobilità Eugenio Patané in occasione di una loro visita proprio al deposito di Portonaccio, dove le nuove vetture saranno collocate per il servizio.

“Questi nuovi 70 mezzi completano il primo passo del percorso compiuto da Atac verso una mobilità sempre più sostenibile. Per noi l’acquisto in autofinanziamento di queste vetture è stata una scelta strategica che troverà la sua evoluzione naturale nella spinta per l’elettrificazione della flotta, in accordo con quanto previsto dalle indicazioni del PNRR e dalle linee programmatiche della nuova amministrazione”, dichiara l’Amministratore Unico, Giovanni Mottura.

CARATTERISTICHE TECNICHE I nuovi bus, prodotti da Mercedes, sono modello Citaro con motore diesel euro 6. Si tratta di vetture mild hybrid con supercapacitori per recupero di energia che non usano batterie di trazione. Grazie a questa tecnologia è stimato un risparmio nei consumi fino a circa il 10% rispetto a un diesel tradizionale.

Tutti i bus sono di 12 metri, a due porte e dotati degli standard tecnici in uso nel parco aziendale: sistema Avm, videosorveglianza, monitor multimediali, antincendio, cartelli indicatori a led con ottimizzazione per ipovedenti, climatizzazione, pedana manuale. Ospitano 26 passeggeri seduti e 86 in piedi e hanno un posto per portatori di disabilità motoria. (Agenzia Dire)