Atac, Mottura: arrivare presto e bene a nuovo contratto servizio

Roma – “Arrivare presto e bene a un buon contratto di servizio per Atac”. E’ l’auspicio che Giovanni Mottura, ad della municipalizzata dei trasporti di Roma, ha espresso durante una seduta della commissione capitolina competente.

“Ci aspettiamo che il contratto di servizio possa prevedere quel correttivo che l’esperienza pandemica ha messo in campo sia sotto il profilo nazionale che di Roma, legato all’eccezionalita’ della condizione che la pandemia ci ha imposto”, ha spiegato.

“Ipotizziamo una prosecuzione di questa tipologia di contratto che preveda delle mitigazioni che ci consentano di salvaguardare l’eccezionalita’ di tanti fattori esogeni che caratterizzano la vita di una citta’ complessa come Roma”.

Mottura ha ben presente il fatto che Atac si trova in concordato “e quindi il contratto di servizio dovra’ guardare al ripristino o a tenere presente quelle condizioni che prima della pandemia avrebbero caratterizzato il piano concordatario. Tutti sappiamo che abbiamo qualcosa da migliorare.”

“L’efficientamento nell’infrastruttura e nel servizio e’ condizione essenziale per raggiungere l’obiettivo ambizioso dell’aumento di chilometri inserito nella preinformativa. La situazione pandemica che continua a procedere ci impone un’attenzione verso circostanze straordinarie che potrebbero distrarci da una componente essenziale della soluzione del problema, cioe’ arrivare presto e bene a un buon contratto di servizio per Atac”.