Aula a Raggi: subito revisione Pmo, protezione per Dehors

Roma – L’Assemblea capitolina, riunita in videoconferenza, ha approvato con 29 voti favorevoli, 1 contrario e 7 astenuti una mozione a prima firma del capogruppo del M5S, Giuliano Pacetti, e del presidente della commissione Commercio, Andrea Coia (M5S), che impegna la sindaca di Roma, Virginia Raggi e la sua Giunta ad attivarsi per il riesame in tempi brevi dei Pmo (Piani di massima occupabilita’) e il ripristino delle occupazioni di suolo pubblico che non erano in contrasto con il pubblico interesse; a prevedere idonee protezioni da integrare con gli arredi previsti dalla normativa; a supportare la commissione Commercio nella modifica dei regolamenti di competenza e dare impulso al settore attraverso una task force dedicata; ad attivarsi per il pronto esame e valutazione dei progetti di riqualificazione che includano anche la rivisitazione delle occupazioni di suolo pubblico, al fine di facilitare la ripresa del settore.

“Il regolamento approvato a dicembre va nella direzione di garantire il diritto di impresa. Anche la sindaca ha parlato del vivere la citta’ all’aperto. Anche quando le attivita’ riprenderanno dovremo mantenere le distanze di sicurezza e questo ci impone una immediata azione sull’uso del suolo pubblico e quindi la revisione dei Piani di massima occupabilita’”, ha spiegato Coia illustrando la mozione.

“Chiediamo misure straordinarie per affrontare il post emergenza: bisogna deliberare l’uso di pedane, ci deve essere equilibrio tra le attivita’ produttive e la vita sociale. In questi anni ho visto Municipi revocare pedane che erano elementi di decoro per metterci parcheggi. Chiediamo l’istituzione di una task force che rivisiti le occupazioni in modo da dare slancio alle attivita’, in modo da usare il suolo pubblico per incrementare gli introiti”, ha concluso il presidente della commissione capitolina Commercio. La mozione e’ stata sottoscritto anche dal capogruppo di Fratelli d’Italia, Andrea De Priamo, e votata favorevolmente anche dalla Lega.

Astenuto invece il gruppo Pd, a parte il consigliere Orlando Corsetti, contrario: “Fa sorridere che si voti una mozione, visto che c’e’ gia’ una delibera che da’ alla Giunta e a un ufficio di scopo il compito di rivedere i Piani di massima occupabilita’- la criticha dell’esponente dem- La maggioranza, invece di buttare fumo agli occhi, ha gia’ una norma: la faccia funzionare”. Immediata la replica di Coia: “La mozione chiede un cambio di passo e di accelerare nei permessi per l’uso di tavoli e sedie. La mozione anticipa una delibera che sancira’ che le occupazioni di suolo pubblico devono essere date subito”.