RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Bagatti: entro 30 giugno approvazione bilancio Ama 2017, Tmb Salario venduto o uffici azienda

Roma – “Il lavoro per la predisposizione del bilancio 2017 di Ama e’ al tratto finale. Restano ancora alcuni approfondimenti da effettuare. Siamo avanti e nelle prossime settimane penso che tutto l’iter sara’ concluso. Abbiamo ancora bisogno di pochi giorni per completarlo. Dopodiche’ andra’ inviato al Collegio e alla societa’ di revisione. Dovrebbe essere pronto prima del 30 giugno”. Cosi’ l’Au di Ama, Massimo Bagatti, nel corso della commissione Trasparenza del Comune di Roma.

BAGATTI: EX TMB SALARIO? LO VENDIAMO OPPURE SEDE UFFICI AMA

“L’ex impianto Salario non sara’ piu’ un tmb e questo mi sembra evidente. Cosa farci? Ancora non lo sappiamo. Lo si puo’ anche vendere a qualcuno, oppure potremmo anche farci gli uffici dell’azienda o un capannone”. Cosi’ l’Au di Ama, Massimo Bagatti, nel corso della commissione Trasparenza del Comune di Roma.

BAGATTI: ENTRO ESTATE VIA DA EX TMB SALARIO ULTIMA TONNELLATA RIFIUTI

“Entro la fine dell’estate porteremo via l’ultima tonnellata di rifiuti dall’ex impianto Salario”. Cosi’ l’Au di Ama, Massimo Bagatti, nel corso della commissione Trasparenza del Comune di Roma.

BAGATTI: ROMA PIÙ PULITA QUANDO RECUPEREREMO DISAGIO IMPIANTI

“Non ci sono connessioni dirette fra il ritardo nell’approvazione del bilancio con criticita’ nella raccolta e servizio”. Cosi’ l’Au di Ama, Massimo Bagatti, nel corso della commissione Trasparenza del Comune di Roma.

“Di certo disporre di una condizione meno critica in fatto di tempi rende tutto piu’ fluido e consentire migliori efficentamenti- ha aggiunto- Le strade nelle settimane precedenti sono comunque state piu’ pulite. Saranno ancora meglio quando avremo recuperato il disagio dovuto agli impianti che avrebbero dovuto garantire cio’ che avevano dichiarato alla Regione e poi non ci hanno concesso lo spazio necessario”.

“Intanto la differenziata sta aumentando al 46,5%- ha concluso- Da 13mila tonnelate al mese passeremo a 15mila entro la fine dell’anno e saranno implementati ulteriori servizi. La produzione di rifiuti e in fase di leggera diminuzione con un calo dell’1,5%”.