Baglio-Piccolo: spiegazione è che alberi non sono priorità per Giunta Raggi

Roma – “Gli alberi non sono una priorita’ per questa Amministrazione. Non si spiega altrimenti il ritardo nell’aggiudicazione di bandi e gare per le potature, la cura e la manutenzione del verde verticale. La tempesta tropicale che si e’ abbattuta ieri su Roma e’ stata, e’ vero, uno degli eventi eccezionali, che pero’ si ripetono ormai con preoccupante frequenza nella nostra citta’, a causa dei cambiamenti climatici globali e dell’inquinamento. Anche ad agosto ci siamo trovati in una situazione analoga, con alberi che cadevano sotto l’effetto di vento e piogge. Per questo la citta’ deve organizzare i propri servizi tenendo conto di nuove difficolta’”.

“A Roma il nuovo servizio Giardini, promesso piu’ volte dalla Sindaca, fatica a decollare, le gare sono ferme o mai avviate, come quelle con i fondi del Giubileo per il verde, e dei 3mila arbusti (di 70 cm) piantumati da questa Amministrazione ne sono sopravvissuti poco piu’ di mille. Invece delle promesse vane l’assessora Montanari farebbe bene a passare dalle parole ai fatti. Dovrebbe per esempio dire esattamente quanti alberi ha perso Romain questi giorni e prendere l’impegno con i romani di piantarne subito di nuovi, al posto di quelli caduti o abbattuti”.

“I romani hanno diritto anche a conoscere i risultati del monitoraggio e del censimento degli alberi, fatto con i fondi dell’appalto del 2015, di cui non si sa ancora nulla. O quanto meno ad avere online quelli del vecchio censimento fatto dagli ex sindaci Rutelli e Veltroni, magari online esattamente come accade a Parigi e anche a Venezia”. Cosi’ le consigliere capitoline del Partito Democratico Valeria Baglio e Ilaria Piccolo.