Baglio: schiaffo a cittadini virtuosi con ritorno a secchioni

Roma – “Nell’ultimo anno di mandato la sindaca Raggi ha deciso di resuscitare i secchioni. Siamo alla resa incondizionata: raccolta differenziata diminuita; lavoratori Und licenziati; Ama nel disastro finanziario e gestionale e nessuna proposta per uscire dall’emergenza rifiuti che rischia di trasformarsi in emergenza sanitaria. Il flop del porta a porta ha evidenziato tutti gli errori di decisioni sbagliate e presuntuose, piu’ volte denunciate in questi anni dal gruppo del Pd capitolino.”

“L’ira dei commercianti che minacciano di far ricorso alle Asl e’ comprensibile soprattutto in una fase come questa, in cui i turisti, a causa dell’effetto Covid, a Roma sono ridotti dell’80% sulle presenze del 2019. Se la soluzione di Ama e della sindaca al degrado e’ il ritorno ai secchioni, si va di male in peggio ed e’ evidente che questa amministrazione continua a brancolare nel buio. Forse la sindaca farebbe bene a farsi un giro nei quartieri di Roma dove i cumuli delle immondizie, a causa della mancata raccolta, sono tornati a fare bella mostra proprio intorno ai secchioni.”

“Dopo la narrazione sul riciclo e sul riuso dei materiali, il libro dei sogni della giunta Raggi e’ arrivato all’ultimo capitolo resuscitando il ‘secchione’. Roma in questi giorni e’ di nuovo in emergenza, senza programmi per la chiusura del ciclo industriale dei rifiuti e con sempre meno impianti di trattamento. La decisione di Ama di comprare nuovi cassonetti tradizionali da riposizionare nelle strade cittadine e’ un ritorno al passato che determina senza appello il fallimento su tutta la linea dell’amministrazione Raggi in tema di rifiuti.”

“Purtroppo il bilancio negativo di questi anni sulla raccolta differenziata e sul porta a porta, e’ uno schiaffo ai romani piu’ virtuosi che nel conferimento dei diversi materiali hanno visto una modalita’ di civilta’ e di crescita della capitale che per responsabilita’ della sindaca Raggi e della sua squadra sono state cancellate”. Cosi’ in un comunicato la consigliera capitolina del Pd Valeria Baglio.