RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Baglio-Tempesta-Zannola: Di Maio e Salvini fanno a gara ma Roma nel caos

Roma – “Virginia Raggi a Salvini rimprovera la carenza degli organici delle forze dell’ordine impiegate nella capitale. Salvini imputa alla Sindaca l’incapacita’ di tenere pulita la citta’ e’ di tappare le buche. Di Maio preoccupato della tenuta del governo, cuce la bocca alla sindaca Raggi, e’ gli dice basta polemiche a Roma e’ stato assegnato quello che era necessario. Fanno a gara a chi strilla di piu’ mentre i romani si sentono piu’ insicuri”.

“A Roma dopo l’agguato di ieri davanti a un asilo nido alla Magliana e’ tornato il ‘far west’. La sicurezza nella narrazione del ministro Salvini si limita alla guerra ai migranti e ai rifugiati e s’ infrange contro la realta’ della criminalita’ organizzata che non sembra essere stata scalfita dal ministro ‘selfista’. Per il vicepremier e leader M5S Luigi Di Maio, tutto bene quindi, l’importante e’ che nessuno si deve permettere di disturbare il manovratore”.

“È un metodo di governare che ci preoccupa e che sottovaluta il pericolo di una recrudescenza criminale che insidia la serenita’ e la sicurezza dei cittadini e che e’ parte integrante del degrado in cui versa la capitale, vittima sacrificale dell’alleanza tra cinque stelle e leghisti.” Cosi’ in una nota i consiglieri capitolini Valeria Baglio, Giulia Tempesta e Giovanni Zannola.